Save

10 cose da vedere a Siviglia

Page author

by Roberto - 22 giugno 2017

Oltre ad essere la principale città dell’Andalusia, Siviglia è anche una delle destinazioni più popolari della Spagna meridionale, con centinaia di migliaia di turisti che la raggiungono in ogni momento dell’anno.

Le ragioni? Un clima sempre caldo, un centro storico entrato a far parte dei beni Patrimonio dell’Umanità UNESCO, l’importante università fondata nel Siglo de Oro e tante attrazioni turistiche in quella che viene oggi ricordata come la città dalla quale Colombo si preparò per il suo viaggio verso la scoperta dell’America.
Scoprite con noi 10 luoghi imperdibili da visitare a Siviglia:

La Catedral e la Giralda

Il primo luogo d’interesse di Siviglia e il più importante edificio religioso della cristianità dopo San Pietro, è la Cattedrale di Santa Maria. A partire dal secolo XV, questa basilica venne a sostituire l’originaria Moschea Mayor, della quale rimane come unica traccia la Giralda. Dall’alto dei 96 metri di questa torre campanaria si può godere di una splendida vista sulla città intera.

Plaza de España

Tanto simbolismo nella piazza principale della città, costruita nel 1929 per celebrare l’Esposizione iberoamericana di Siviglia: una piazza a forma semicircolare progettata per rappresentare un “abbraccio” alle colonie. Le sue 58 panchine eguagliano in numero le province spagnole e l’orientazione verso il fiume, in direzione delle Americhe. 

Plaza de España


Reales Alcazares

Palazzi reali che in origine fungevano da fortezze arabe e che oggi si distinguono non solo come i più imponenti in città, ma anche per la varietà di stili e decorazioni che propongono, e gli antistanti Giardini, che presentano allo stesso tempo forme arabe, romaniche e rinascimentali.

Decorazioni in ceramica


Archivo General de Indias

Trascorrete un paio d’ore, per lo più gratuitamente, curiosando tra le riproduzioni dei documenti riguardanti la conquista dell’America. Troverete esemplari arricchiti dalle firme di Colombo, la regina Isabella e Cortez tra gli altri.

Torre del Oro

Costruita dagli arabi nel secolo XIII e così soprannominata per il materiale che un tempo ricopriva la sua superficie esterna. È da sempre uno dei luoghi più amati dai locali soprattutto di notte, grazie al riflesso del canale che la illumina.

Guadalquivir

Questo fiume divide in due la città ed è l’unico esempio in Spagna di “río” servito da un porto in piena attività. È particolarmente affollato durante l’estate per la sua movida, a ogni ora del giorno e della notte.

Barrio de Triana

Durante le vostre vacanze a Siviglia non potete perdervi questo quartiere omonimo, che si estende sulla riva occidentale del Guadalquivir un tempo abitato dalle classi più umili, e oggi luogo alla moda, tra gli sfarzi della città nuova e lo splendore di quella antica.

Barrio de Triana


Barrio de San Bartolomé

Questo secondo quartiere che vi proponiamo è ancor più autentico del precedente, con le sue stradine strette e labirintiche. Preparatevi a scoprire le chiese di Santa Maria la Blanca e Santa Magdalena, immersi nell’assoluto silenzio.

Casa de Pilatos

Secondo la leggenda, il marchese Fadrique ne volle la costruzione nel secolo XV sul modello del palazzo di Pilato a Gerusalemme, aggiungendovi poi all’esterno le 14 stazioni della Via Crucis.

Casa di Pilato


Museo de Bellas Artes

Adatto per una giornata piovosa e gratuito per i cittadini della Comunità Europea, il Museo di Belle Arti racchiude il meglio delle opere sivigliane risalenti al Secolo d’Oro.

Prima di concludere il vostro viaggio a Siviglia, approfittatene per raggiungere in meno di un’ora le splendide aree protette di El Rocio e il Parco Nazionale di Doñana, servendovi del servizio di noleggio auto che vi mettiamo a disposizione.

 

Page author

Articolo di Roberto

102 Post