Save

10 paesini da fiaba da visitare vicino a Strasburgo

Page author

by Giorgia - 23 agosto 2019

Visitare l’Alsazia e Strasburgo, sua Capitale e sede del Parlamento Europeo, vuol dire fare un salto indietro nel tempo e trovarsi a tu per tu con paesaggi e cittadine incantate, dove edifici multicolori, bouquet di fiori e stradine acciottolate d’epoca medievale ci ricordano da vicino le atmosfere magiche de “La Bella e la Bestia”.

Dopo aver esplorato con attenzione il centro storico di Strasburgo, dove le influenze francesi e tedesche si combinano alla perfezione, vi consigliamo di dedicare un po’ di tempo alla visita di alcuni dei 10 paesini da fiaba situati a una breve distanza e che vi presentiamo a seguire – tutti ideali per una gita in giornata prendendo un’auto a noleggio in una delle nostre agenzie locali:

Colmar

Solo un’ora sull’A35 vi separa da una delle cittadine di maggiori dimensioni della Regione, il cui punto forte è “la Petite Venise” – letteralmente la “Piccola Venezia”. Nome affatto casuale, dato che il suo quartiere centrale ricorda da vicino la nostra antica Repubblica Marinara, grazie alle suggestive case in pietra e muratura che si affacciano sui numerosi canali della zona.



Colmar

Kaysersberg

A una breve distanza dai precedenti e dall’architettura somigliante, questo borgo si distingue però per il numero minore di abitanti – 2.700 circa – e le dimensioni ridotte, capaci però di offrirci varie e inaspettate sorprese. Tra queste, l’Hotel de Ville del 1521, due ristoranti stellati Michelin, aver dato i natali al Premio Nobel Albert Schweitzer e far parte delle “Villes et Villages Fleuris” francesi, grazie a una cura straordinaria dei giardini.

Eguisheim

Non dovrete fare altro che proseguire per qualche km verso sud per trovarvi immersi nella magia che uno dei “più bei borghi francesi” – eletto tra l’altro nel 2013 “il paesino preferito dai francesi” – è in grado di regalarci. Lasciatevi ammaliare per 2 o 3 ore dalla bellezza delle sue vie, che possono essere percorse in circolo considerando la piazza centrale come punto di partenza.



Strasbourg

Riquewihr

15 sono i minuti d’auto necessari per giungervi, una volta trascorse un paio d’ore a Kaysersberg. Incredibile pensare che questo paesino del secolo XVI, ancor più piccolo del precedente con i suoi soli 1.200 abitanti, riceva la visita di oltre due milioni di turisti ogni anno. Le sue attrazioni principali, oltre all’architettura medievale dei suoi edifici, sono i preziosi vigneti, i numerosi panifici e pasticcerie e gli antichi manieri.

Ribeauvillé

Quando si pensa a un paesino da fiaba, la prima cosa che viene in mente è un castello e Ribeauvillé, come ogni luogo pieno di magia che si rispetti, non è da meno. Anch’esso situato a meno di 60 minuti da Strasburgo, vi regalerà scorci da cartolina durante la vostra passeggiata; tra una casa e l’altra, infatti, avrete la possibilità di ammirare la sua attrazione principale: il Château de Saint-Ulrich

Obernai

Più grande ma meno attraente rispetto ai precedenti, questo luogo presenta però un vantaggio unico. Si tratta della Place du Marché, la piazza del mercato cittadina che funge da tempo immemore da luogo principale di ritrovo dei locali. Se volete vivere un’esperienza alsaziana autentica, fatevici trovare di buon’ora il giovedì mattina; ad attendervi, coloriti banchi di frutta e verdura fresca, vestiti nuovi e di seconda mano, gioielli antichi e bigiotteria.



Strasbourg

Rosheim

Date le dimensioni ridotte, una mezz’ora sarà più che sufficiente per visitarla. Pensate che solo una via l’attraversa longitudinalmente e che, in pratica, vanta solo un’attrazione degna di nota. Comunque, vista la vicinanza a Obernai, sarebbe un vero peccato non farci un salto; si tratta della chiesa di San Pietro e San Paolo, che risalta sul silenzioso paesaggio circostante con la sua struttura austera risalente al secolo XII.

Dambach-la-Ville

Continuando verso sud per 25 minuti, questo piccolo borgo si distingue per la maggior atmosfera di pace e silenzio che si respira per le sue stradine rispetto alle più affollate Colmar e Obernai e le mura di origine medievale poste a difesa dei suoi antichi abitanti.

Kintzheim

A 50 km a sud-ovest rispetto a Strasburgo e 23 km a nord di Colmar, fondato nel neolitico e oggetto di conquista da parte di varie dinastie nel corso dei secoli, Kintzheim è oggi uno dei centri che più di ogni altro è riuscito a mantenere vivo l’autentico spirito alsaziano. Oltre ai bellissimi edifici tipici, è rinomato per la zona dei vigneti tutta da esplorare mentre vi si giunge, la presenza di una conchiglia che indica il Cammino di Santiago e la Volaire des Aigles – una riserva di uccelli ubicata all’interno di un antico castello.

Bergheim

Chiudiamo con una delle gemme nascoste dell’Alsazia, ancora poco conosciuta dai turisti ma particolarmente amata dai locali per una tranquilla passeggiata nei fine settimana con tutta la famiglia. A 45 km da Strasburgo, Bergheim si distingue anche per l’allegria trasmessa dai coloriti edifici che si affacciano sulle sue viuzze e i magnifici vigneti che ne caratterizzano i paesaggi circostanti.

Page author

Articolo di Giorgia

29 Post