Save

3 giorni a San Sebastian

Page author

by Hertz - 30 gennaio 2020

Perla dei Paesi Baschi che non ha nulla da invidiare alla più nota Bilbao, San Sebastian si rivela sempre più una meta turistica di primo piano a livello europeo. Tante sono le ragioni dietro a questo grande successo, partendo dalle origini antiche che risalgono al secolo XII e che si ritrovano nel vivacissimo centro storico, la presenza della lunghissima spiaggia de La Concha, una gastronomia stellare – basti pensare al triplice riconoscimento attribuito da Michelin a alcuni ristoranti locali – e alla straordinaria ricchezza culturale, che l’ha resa appunto Capitale della Cultura nel 2016.

Per rendere la vostra breve vacanza a San Sebastian davvero indimenticabile, abbiamo pensato di creare questa guida nella quale vi presentiamo le cose migliori da fare in loco facendo affidamento al servizio di noleggio auto che mettiamo a vostra disposizione presso le nostre agenzie locali:

Luoghi panoramici



San Sebastian

Sappiate che San Sebastian si distingue anche dal punto di vista paesaggistico in quanto, oltre al mare, è circondata da tre montagne dalla cui sommità si può godere di una splendida vista. Con nomi davvero peculiari come Igeldo, Urgull e Ulía – quasi fossero fratelli – vi offriranno ognuno a modo suo esperienze uniche. Sulla cima di Igeldo, raggiungibile in auto, troverete un hotel e un piccolo parco divertimenti centenario adatto per una gita con i più piccoli; su Urgull, invece, ci si arriva a piedi in mezz’ora e ad aspettarvi troverete un museo; da ultimo, Ulía si trova sull’isoletta di Santa Clara, raggiungibile facilmente in una barca che vi permetterà anche di ammirare la bellissima baia della Concha.

Attrazioni d’interesse storico

Uno dei punti di riferimento di San Sebastian è la basilica di Santa María del Coro, costruita su una preesistente chiesa romanica nel 1743 e dedicata all’omonima Vergine. Ricordiamo che è aperta tutti i giorni della settimana dalle 10.15 alle 13.15 e dalle 16.45 alle 19.40 e che il costo del biglietto è di 3 euro per persona. Prima di entrare, soffermatevi ad ammirare dalla Calle Mayor la bellissima facciata decorata in stile Gotico, Neoclassico e Chirrigueresco. Riprendendo questa via principale a ritroso potrete raggiungere facilmente la cattedrale del Buen Pastor che, eretta nel 1897 in stile Neogotico, viene considerata la più importante della città. 

Proposta gastronomica



San Sebastian

Ricordatevi che non potrete dire di essere stati nei Paesi Baschi senza aver provato i migliori piatti locali, considerati la vera essenza del luogo.

Tradizionali e amatissimi da tutti grazie alla loro bontà, economicità e informalità – si mangiano facendo un txikiteo, ossia una passeggiata in centro – i pintxos costituiscono la versione basca delle tapas. Serviti in piattini accompagnati da diversi tipi di salse e infilati in stuzzicadenti, si presentano in decine di varianti diverse e tutte uniche, a base di pesce, carne o vegetariani. Se cercate invece qualcosa di più formale per un’occasione speciale, a San Sebastian, il merluzzo e i frutti di mare, con i loro sapori soavi, la fanno da padrona. Valida alternativa, poi, sono anche le squisite omelette al baccalà, le costolette di manzo, la marmellata di mele cotogne e il dolce al formaggio.

Page author

Articolo di Hertz

433 Post