Save

3 giorni alla scoperta dei Finger Lakes

Page author

by Martina - 29 maggio 2019

Quando si pensa a New York l’immagine che torna alla mente è quella dei grattacieli. Manhattan, l’Empire State Building, la Trump Tower. Edifici maestosi e sorprendenti, che rubano la scena a tutto il resto.

Invece nei dintorni della Grande Mela ci sono altre destinazioni da scoprire, anche sotto il profilo naturalistico, come la regione dei Finger Lakes, che si trova nel nord dello Stato di New York e prende il nome da undici laghi di origine glaciale, che la punteggiano. Visti dall’alto sembrano le dita di un gigante, tese a stringere un lembo di terra verdeggiante. I più grandi si chiamano Cayuga e Seneca. Si sviluppano per circa 60 chilometri con una larghezza ridotta, ma creano un paesaggio suggestivo.



Finger Lakes

Per non perdere nessun dettaglio vi consigliamo di affittare una buona auto e godervi un fine settimana lontano dalla metropoli. Tre giorni sono sufficienti per conoscere una regione che si è sempre caratterizzata per l’agricoltura e il clima favorevole, ma ora sta diventando una meta di turismo. Perché al di là della natura ci sono ristoranti raffinati, musei e attività sportive.

L’incanto di cascate e boschi

Nella regione dei Finger Lakes la sorpresa è la sensazione prevalente. Perché guidando e poi camminando lungo le sponde dei laghi o nelle gole che si addentrano in colline e rilievi, d’improvviso si incontrano cascate, piscine naturali, rocce dalle forme insolite. La Natura incanta e i percorsi sono davvero numerosi. Un buon punto di partenza per visitarli può essere Ithaca, dove sorge la Cornell University, una città divertente. Nel raggio di dieci miglia dal suo centro si trovano circa 150 cascate, dalle Ithaca Falls fino alla cascata Taughannock Waterfall, che con i suoi 66 metri è 10 metri più alta delle cascate del Niagara. Situata sul lago Cayuga rappresenta l’approccio ideale alla natura incantata di questa regione. Dopo una sosta da queste parti, dovete salire in auto e dirigervi verso lo Watkins Glen State Park, un parco naturale che si distingue perché nei suoi confini si trovano una ventina di cascate e centinaia di rocce istoriate o dalle forme originali. È attraversato da percorsi accessibili, come il Gorge Trail, che si sviluppa per due miglia e mezzo e arriva fino a una cascata che nasconde una caverna. In zona ci sono campeggi, piscine, aree da picnic e opportunità per mettersi alla prova con diversi sport. Il vantaggio di questo parco, poi, è che si trova a due passi dalla strada principale di Watkins Glen, villaggio nella zona sud del Seneca Lake, che si raggiunge attraverso la strada Interstate 95.



Finger Lakes

La cultura non passa in secondo piano

Un altro asso nella manica di questa regione è la cultura, perché sono numerosi musei ed esibizioni che meritano una visita. Ad esempio il Corning Museum of Glass, che racconta la storia della creazione del vetro, propone una sezione di arte moderna inaugurata di recente e consente anche di improvvisarsi vetrai. Lasciata Corning, potete spostarvi in auto fino a Hammondsport, dove si trova un museo dedicato a Glenn H. Curtiss, pioniere dell’aviazione. Nell’agenda dei luoghi da visitare, vi consigliamo infine di inserire anche una delle principali città della zona: Rochester. Propone edifici interessanti, ma è soprattutto la destinazione perfetta se si viaggia con la famiglia. Merito dello Strong Museum of play, che ha una collezione di giocattoli di ogni genere, esposti in ordine di creazione. Una corsa dentro il mondo del divertimento e dell’incanto. Quasi a voler dimostrare che non è solo la Natura a lasciarci a bocca aperta, ma anche l’ingegno dell’uomo.

Page author

Articolo di Martina

32 Post