Save

7 COSE DA FARE E VEDERE A BOLOGNA.

Page author

by Hertz - 17 maggio 2019

La Dotta, perché è sede di una delle più antiche Università d’Italia. La Rossa, per il colore che i tetti e le case danno alla città, mantenendo vivi i colori tipici dell’epoca medievale. La Grassa per sua gastronomia conosciuta in tutto il mondo. Tanti soprannomi diversi, per una città unica che è tutto questo e molto di più. Noleggia un’auto nell’agenzia Hertz delle agenzie Hertz in Emilia Romagna e raggiungi questo incantevole capoluogo italiano. Il programma di viaggio? Te lo diamo noi.

Piazza Maggiore

Piazza Maggiore, o Piazza Grande come la chiamano i bolognesi e cantava Lucio Dalla, è il cuore di Bologna. Una volta qui hai l’impressione di fare un salto indietro nel tempo. Sei circondato su quattro lati da edifici medievali e devi solo decidere quale ammirare per primo: il Palazzo Comunale, Palazzo dei Banchi, la Basilica di San Petronio o il Palazzo del Podestà? Beh non pensarci troppo, perché in ogni caso ne vale la pena.

Basilica di San Petronio

Se sei ancora indeciso, punta dritto verso la Basilica di San Petronio, la chiesa più importante e imponente di Bologna, e anche la quinta più grande del mondo. Pensa che per fare spazio e poterla costruire, attorno al 1390, sono state demolite torri, abitazioni private e addirittura otto chiese. E la costruzione è durata secoli. Perciò, anche tu, prenditi tutto il tempo che vuoi per visitarla e non perderti la Cappella Bolognini e la Meridiana, costruita da Domenico Cassini nel 1657, per dimostrare che era la Terra a girare intorno al Sole, e non viceversa.

Palazzo del Podestà con il suo Voltone

Dopo avere ammirato la facciata con i suoi dettagli architettonici, passeggia nello spazio quadrato sotto la volta di Palazzo del Podestà. Sei nel cosiddetto Voltone del Podestà: non stupirti se vedi qualcuno che rivolto faccia al muro inizia a parlare e ridere. Hai appena scoperto uno dei “segreti” della città, l’effetto acustico per cui due interlocutori agli angoli opposti possono parlare anche a bassa voce e sentirsi perfettamente. Prova anche tu.

La Torre degli Asinelli

Le torri di Bologna sono uno dei tratti distintivi della città. Quella degli Asinelli fu costruita tra il 1109 e il 1119 dall’omonima famiglia che, oltre a riceverne prestigio sociale, la utilizzò anche per scopi militari di difesa ed avvistamento. Sali i 498 gradini della scalinata interna e quando sei in cima, dopo aver ripreso fiato, apri gli occhi. Da quasi cento metri di altezza, vedi tutta la città sotto di te e nelle belle giornate la vista può arrivare fino al mare e alle Prealpi venete.

L'Archiginnasio

L’Archiginnasio è il più bel palazzo di Bologna e certamente uno dei più belli d’Italia. Di solito i turisti passano davanti al portone d’ingresso buttando solo uno sguardo distratto al portico centrale. Il nostro consiglio invece e di entrare e lasciarti meravigliare dal lungo portico, con 30 arcate,decorate da centinaia di stemmi. A proposito, sai a chi sono dedicati gli stemmi? A tutti i maestri e gli studenti che sono passati da queste aule.

I canali               

Forse lo sanno in pochi, ma Bologna è sempre stata una città d’acqua, una piccola Venezia che oggi è in gran parte nascosta. A meno che tu non apra una finestrella che si trova a Via Piella. Qui, come in una visione, lo sguardo si apre sul canale delle Moline, usato per secoli per alimentare i mulini ad acqua con cui si lavorava il grano. Dimenticata per decenni, la natura “acquatica” di Bologna è stata riscoperta di recente dagli stessi abitanti, che stanno cercando di rivalutarla. Qua e là, in giro per il centro storico, incontri chiuse, torrenti seminascosti, senti il rumore dell’acqua anche se non la vedi.

I Portici di San Luca a Bologna

Cosa sarebbe Bologna senza i suoi portici? Pensa che percorrono la città per ben 40 chilometri e permettono di andare ovunque, come una metropolitana all’aperto. Il più famoso di tutti è quello di San Luca, che dal centro di Bologna porta all’omonima chiesa. Ha 666 arcate e si snoda lungo un percorso a forma di serpente: attraversarlo in salita è considerato un cammino di liberazione e purificazione dal peccato. Te la senti?

Se cercavi un buon motivo per visitare Bologna, adesso ne hai almeno sette. E partono tutti con un’auto Hertz.

Iscriviti anche alla nostra newsletter, riceverai tutti gli aggiornamenti, le novità, gli upgrade, le offerte e gli sconti Hertz.

Page author

Articolo di Hertz

378 Post