Save

7 COSE DA FARE E VEDERE A CAGLIARI

Page author

by Hertz - 23 luglio 2019

Città “di pietra, nuda e in salita, simile a una Gerusalemme bianca”, così nel 1921 lo scrittore britannico David Herbert Lawrence descriveva Cagliari.Fondata dai Fenici, colonizzata dai Cartaginesi, occupata dai Romani, contesa da Pisani e Spagnoli, governata a lungo dai Piemontesi. Basta questo a darti un’idea di cosa ti aspetta se decidi di visitarla. Noleggia un’auto Hertz e fai un viaggio alla scoperta di questacittà unica, racchiusa tra l’azzurro del mare e il bianco calcareo delle rocce.

Fra arte, storia, cultura, meraviglie naturali ecco sette cose da non perdere.

Il Bastione di Saint Remy

Il Bastione, che prende il nome dal barone di Saint Remy, primo viceré piemontese che lo fece costruire, fu edificato tra il 1896 e il 1902, per collegare il castello alla città bassa. Una volta raggiunto lo scenografico belvedere in granito e calcare, prosegui lungo la scalinata ad emiciclo e raggiungi la Passeggiata Coperta, un vasto ambiente dipinto e chiuso da grandi arcate. Una seconda gradinata a due rampe circolari ti aspetta poco sotto un grande arco: da qui puoi accedere alla immensa Terrazza Umberto I, che ti regalerà una splendida vista su Cagliari e sul golfo degli Angeli.

Palazzo Civico a Cagliari

Era il 14 dicembre 1896, quando il consiglio comunale deliberò il trasferimento della sede delPalazzo Civico dalla parte alta e fortificata della città alla zona che si affaccia sul porto, simbolo della moderna città mercantile. L’edificio, realizzato in calcare bianco, unisce elementi gotico-catalani e motivi Art Nouveau.

La prima cosa che colpisce è la maestosa facciata porticata, decorata con sculture bronzee e con due torrette ottagonali, alte ben 38 metri. Entra nel cortile e percorri il grande scalone che conduce ai piani superiori, dove si trovano la Sala Consiliare, le sale di rappresentanza e gli uffici. Tra le opere collocate nelle varie sale, sono imperdibili alcuni dipinti di Filippo Figari  e Giovanni Marghinotti, oltre a un arazzo seicentesco di scuola fiamminga.

Cattedrale di Santa Maria a Cagliari

Costruita nel corso del ‘200 in stile gotico pisano, la chiesa dedicata alla Vergine Assunta e a Santa Cecilia martire assunse nel 1258 il rango di cattedrale. Ampliata tra la fine del XIII e i primi del XIV secolo, nel 1669 fu rimaneggiata nelle forme tipiche del barocco genovese da Domenico Spotorno. Nella prima metà del ‘900 la marmorea facciata barocca fu rifatta in stile romanico lucchese, con pietra calcare del colle di Bonaria e furono recuperate le due cappelle medievali nascoste dai rifacimenti precedenti. Cos’è rimasto dell’originale chiesa duecentesca? Il portale del transetto destro, i rosoni, l’architrave del portone centrale, la pianta a tre navate e il campanile a canna quadrata. All’interno troverai i pulpiti di Guglielmo di Innsbruck, il bel polittico cinquecentesco dell’Annunziata, la scultura lignea della Madonna con Bambinodel secondo Trecento e i quattro leoni stilofori ai piedi della gradinata del presbiterio. Merita una visita, che dici?

Le Torri dell'Elefante e San Pancrazio a Cagliari

Le caratteristiche torri di San Pancrazio e dell’Elefante, che segnano il profilo dell’antico quartiere del Castello, nel XIV secolo facevano parte del sistema fortificato edificato dai Pisani contro un potenziale attacco degli Aragonesi.

Erette rispettivamente nel 1305 e nel 1307 come punti di avvistamento, le due torri gemelle sono di calcare biancodi Bonaria per tre lati, sui quali si affacciano sottili feritoie; il quarto invece, rivolto verso il Castello, è aperto e mostra i vari piani costruiti da ballatoi in legno. La Torre di San Pancrazio, costruita sul punto più alto del colle, ha avuto nel tempo diverse funzioni: alloggio per funzionari e magazzino durante il dominio aragonese, carcere fino alla fine dell’800. La torre dell’Elefante, così chiamata per il piccolo elefante scolpito nella pietra che sporge da un lato, alta 30 metri, ha conservato fino ad oggi la funzione di ingresso al Castello ed è uno dei simboli più importanti del quartiere. Puoi salire in cima ad entrambe, o limitarti ad ammirarle dal basso. In ogni caso, essere qui è come trovarsi faccia a faccia con la storia.

Parco Molentargius a Cagliari

Il Parco Naturale Regionale Molentargius–Saline è una zona umida di valore internazionale, soprattutto come habitat di numerose specie di uccelli acquatici e il bello è che si trova all’interno dell’area metropolitana di Cagliari. Questo complesso naturalistico, che si estende per circa 1600 ettari, ha diversi ecosistemi e una ricca varietà di specie vegetali e animaliprotetti, fra cui i famosi fenicotteri rosa. Oltre a queste meraviglie naturali, potrai ammirare anche numerose testimonianze di architettura industriale dei primi del ‘900, come gli affascinanti edifici della Città del Sale.

Sella del Diavolo

È ora di scoprire uno dei simboli della città, la Sella del Diavolo. La particolare conformazione geomorfologica di questa roccia, che si staglia sullo sfondo della spiaggia del Poetto, non passa certo inosservata ed è uno dei fiori all’occhiello di Cagliari. Sali fino in cima al promontorio: avrai una visuale unica del capoluogo sardo e potrai scoprire piccoli capolavori archeologici, come i resti di un fortino della II Guerra Mondiale e la Torre di Sant’Elia.

Spiaggia del Poetto 

Sei già qui, non puoi perderla. La spiaggia del Poetto è una lingua di sabbia lunga otto chilometri che si estende dal promontorio della Sella del Diavolo fino al litorale di Quartu Sant’Elena. Fin dai primi del ‘900 è la spiaggia preferita dai cagliaritani, soprattutto dopo che furono costruiti i primi stabilimenti balneari e una linea tranviaria che passava proprio di qui. A proposito, le fermate che un tempo faceva il tram hanno dato il nome alle diverse zone in cui è tutt’ora suddivisa la spiaggia: prima fermata, seconda fermata, e così via fino alla sesta. Questo è il posto perfetto per trascorrere una bella giornata all’aria aperta, prendere il sole, o trascorrere una piacevole serata estiva fra musica e spettacoli.

Cosa aspetti? Cogli al volo le offerte speciali e gli sconti riservati per te da Hertz e vai alla scoperta dei luoghi più suggestivi di Cagliari!

Iscriviti anche alla nostra newsletter e riceverai tutti gli aggiornamenti, le novità, gli upgrade e le promozioni Hertz.

Page author

Articolo di Hertz

386 Post