Save

7 COSE DA FARE E VEDERE A MILANO

Page author

by Hertz - 19 settembre 2018

Milano: un posto grigio, freddo, pieno di nebbia. Una città che ti soffoca, dove la gente pensa solo al lavoro e agli eventi mondani.

Spesso il capoluogo lombardo viene descritto così. 

In realtà, è tutta un'altra cosa: Milano è bella, super vivibile, a misura d'uomo, con una storia affascinante e tantissime cose da fare e da vedere.

Per te, ne abbiamo selezionate 7, assolutamente da non perdere. 

Noleggia un'auto Hertz della Selezione Italia by Fun Collection e parti alla scoperta della città meneghina, dove, dagli aeroporti al centro, siamo presenti con 19 agenzie.

Il Duomo.
Situato nel centro della città, è il simbolo più rappresentativo di Milano. I lavori per costruirlo cominciarono nel 1386 per volere di Gian Galeazzo Visconti, con l'obiettivo di realizzare un edificio gotico meraviglioso, rivolto al cielo, capace di fondere elementi nordici e lombardi.

La Chiesa, dedicata a Santa Maria Nascente, è lunga 157 metri, larga 92 e presenta 3.500 statue. Pensa che la guglia maggiore, dove troneggia la Madonnina, è alta quasi 110 metri.

Puoi visitare l'interno e, dalle terrazze, puoi goderti la vista panoramica di tutta la città e delle Alpi.

Il Cenacolo.
Nel convento di Santa Maria delle Grazie, dipinta sulla parete Nord del refettorio, c'è l'opera più famosa di Leonardo da Vinci: L'Ultima Cena.

Leonardo non fece un affresco, ma la realizzò “a secco“ tra il 1494 e il 1498, proprio per questo l'opera ha subito un degrado evidente nel corso del tempo. Grazie alla cura e alla minuzia dei restauri, però, è ancora ben visibile e apprezzabile.

La sua conservazione è così delicata che possono entrare in sala al massimo 25 visitatori per volta, ogni 15 minuti. 

La Basilica di Sant’Ambrogio.
Per importanza è seconda solo al Duomo.

Fu costruita nel IV secolo per volere del vescovo Ambrogio, ora patrono della città, sepolto all'interno della chiesa stessa.

È considerata il più importante esempio di architettura romanica lombarda, ma la Basilica che vedi oggi deve il suo aspetto anche a tanti interventi successivi.

Tra la bellezza delle navate e le meraviglie custodite all'interno, trovi una scultura in bronzo che ritrae un serpente, detto "Il serpente di Mosè". Secondo la leggenda, l'animale un giorno scenderà dalla colonna sulla quale è appoggiato preannunciando la fine del mondo.

Il Castello Sforzesco.
Situato nel cuore di Parco Sempione, è uno dei castelli più grandi d'Europa.

La prima costruzione fu di Galeazzo II, ma l'aspetto attuale è dovuto a Francesco Sforza. Fino al Novecento è stato principalmente una cittadella militare, poi è diventato un centro culturale dal valore immenso. Al suo interno c'è il Museo d’Arte Antica, la Pinacoteca, le raccolte d’Arte Applicata, il Museo degli Strumenti Musicali, il Museo della Preistoria e Protostoria e il Museo Egizio. In più trovi tanti capolavori della pittura italiana, che di sicuro hai visto e rivisto su tutti i libri d'arte.

La Galleria Vittorio Emanuele II.
Il "salotto" di Milano. Fu costruita nel 1865 per unire Piazza Duomo e Piazza della Scala, a seguito di un concorso internazionale a cui parteciparono 176 architetti. Il vincitore, Giuseppe Mengoni, progettò una galleria a forma di croce con un'ampia sala ottagonale al centro.

La Galleria è perfetta per un caffè o per concedersi qualche acquisto di pregio. Ha un'atmosfera raffinata e rappresenta uno dei posti più eleganti e ricercati della città. 

I Navigli.
Sono la meta preferita dai giovani. Dal tardo pomeriggio in poi, i locali e i bar che si affacciano sui due Navigli, posizionati nella zona Sud della città, si riempiono di ragazzi, che si incontrano per bere un aperitivo e chiacchierare fino a tarda notte.

Il progetto è nato nel XII secolo e si è sviluppato gradualmente nel corso dei secoli, fino ad arrivare a Leonardo Da Vinci, che con un complesso sistema di chiuse riuscì a collegare Milano al Lago di Como. Nel 1805, poi, Napoleone completò la costruzione del Naviglio pavese e riuscì a collegare al sistema anche il fiume Po.

Nell'ultima parte del Novecento hanno vissuto un periodo di decadenza, ma oggi sono stati rinnovati e vengono spesso scelti come location per eventi, feste e manifestazioni.

Quartiere Isola.
Anche questo quartiere, negli ultimi anni, ha beneficiato di una grande opera di riqualificazione.

È nella parte settentrionale della città e insieme alla zona di Piazza Gae Aulenti rappresenta uno dei punti più vivi di Milano. Molto frequentato dai giovani, è adiacente al Bosco Verticale e offre una grande varietà di locali nuovi, ristoranti di ogni tipo e pizzerie. 

Hai nostalgia delle vacanze estive? Prenota la tua auto e concediti un bel viaggio in città, Milano ti aspetta! 

Iscriviti alla nostra newsletter, riceverai tutti gli aggiornamenti, le novità, gli upgrade, le offerte e gli sconti Hertz.

Page author

Articolo di Hertz

272 Post