autonoleggio

Gold Plus Rewards
  • Non sei ancora socio? Iscriviti

Alla scoperta dei gioielli del Tirreno

Page author

By Roberto

"Il mare d’inverno è un concetto che il pensiero non considera, è poco moderno, è qualcosa che mai desidera…"

Così cantava Ruggeri nella canzone “Il mare d’inverno”. Sarà la nostra colonna sonora, in un viaggio dove scopriremo la storia e le meraviglie di Pisa, importante centro artistico-culturale e antico porto navale, passando poi per le bellezze naturali che offrono i suoi dintorni, troppo spesso offuscati dalla celebrità della Torre di Pisa. È proprio costeggiando il mare che proseguiremo poi alla volta delle Cinque Terre, rinomate località marittime, scendendo per Livorno,direzione Isola d’Elba, e facendo ritorno a Pisa dopo cinque giorni alla scoperta dei gioielli della costa toscana.

Giorno 1

Pisa – Cinque Terre

114 Km / 1h 30min

Il nostro viaggio inizia da qui: Pisa, che col suo aeroporto e i suoi collegamenti stradali, è la baseideale per noleggiare una macchina ed iniziare ad avviarsi verso la prima tappa del nostro tour lungo la costa tirrenica.

Dopo nemmeno dueore di viaggio si arriva in un territorio dove mare e terra si uniscono in un paesaggio unico e suggestivo: il Parco Nazionale delle Cinque Terre si estende per 18 km di costa rocciosa con baie, spiagge e profondi fondali, mentre parallela corre una vasta catena montuosa. In questo patrimonio naturalelargo e variegato, sono immersi cinque colorati borghi: Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore, tutti affacciati sul mare e tutti artefici di un paesaggio unico e spettacolare, frutto del lavoro di molte generazioni. Queste sono le Cinque Terre, Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 1997.

Deviazioni principali: da non perdere la suggestiva veduta del Castello di Rapallo, simbolo della città, che si erge a ridosso dell’acqua sul lungomare, o la Chiesa di Santo Stefano a La Spezia: il suo piazzale, è un balcone sospeso sulla città, e regala un panorama che sembra mutare a ogni ora del giorno.

Itinerario: Uscire da Pisa verso nord e prende la SS1 Aurelia, prenderere l’autostrada A12/E80 verso Genova/Viareggio, dopo circa 80km prendere l’uscita Carrodano/Levanto e seguire le indicazioni per Monterosso/Levanto.

Giorno 2

Cinque Terre – Livorno

111 Km / 1h 20 min

Dopo esserci immersi nel meraviglioso mondo delle Cinque Terre, scopriamo a soli 111km la multiculturale città di Livorno, che arricchendosi delle usanze delle più disparate nazioni, regala tutta la sua originalità quando si passeggia tra le vie del centro, dove ci lasciamo tentare da piatti tipici quali il cacciucco, le triglie alla livornese e il famosissimo ponce al rhum.

Ci lasciamo affascinare poi dal particolare stile shabby-chic del Quartiere Vecchio edai suggestivi canali dello storico quartiere di Venezia Nuova, interamente costruito sull’acqua, per farci infine innamorare con l’elegante parte sud della città caratterizzata dalle sue spiagge ciottolose e le raffinate cene in riva al mare.

Queste e altre caratteristiche, assieme anche al patrimonio artistico, con le sue chiese sei e settecentesche in stile Liberty, la rendono una città sempre da scoprire.

Deviazioni principali: Mercato di Forte dei Marmi ogni mercoledì in Piazza Marconi, famoso per la vendita di prodotti in cashmere.

La Passeggiata a Viareggio, da non perdere se si vuole fare shopping a due passi dal mare.

Villa La Versiliana a Pietrasanta, immersa nel verde e sede, d’estate, del Festival La Versiliana.

Itinerario: Seguire le indicazioni per La Spezia, da qui prendere la A15 per Genova/Livorno, uscire sulla A12/E80 verso Livorno/Roma, dopo 75km prendere l’uscita per Livorno e seguire le indicazioni per Livorno centro.

Giorno 3

Livorno - Elba

116Km / 3h (inclusa 1h di traghetto da Piombino a Portoferraio)

Per visitare quest’incantevole isola, serve assolutamente una macchina, che abbiamo portato con noi sul traghetto preso da Piombino fino a Portoferraio, punto di sbarco centrale dell’Isola d’Elba.

È l’isola principale dell’arcipelago toscano ed è un territorio davvero unico per varietà e ricchezza naturale: con i suoi 147km di costa, si possono trovare spiagge per tutti i gusti, da quelle ciottolose a quelle caraibiche, con sabbia fine e mare cristallino.

Assieme alla natura, i piccoli borghi collinari come Marciana e Rio nell’Elba -siti archeologici di grande interesse -rendono quest’isola un luogo unico al mondo.

Per godere appieno delle bellezze del posto, decidiamo di rimanere qui una notte, per poterci riposare e approfittare dei piatti e vini tipici, come il gurguglione (con totani ripieni e riso al nero di seppia) e l’Elba Bianco DOC.

Itinerario: Uscire da Livorno verso sud sulla SS1 Aurelia, dopo circa 50km prendere l’uscita Venturina/Porto Piombino, seguire le indicazioni per Porto Piombino, qui prendere il traghetto fino all’Isola d’Elba/Portoferraio

Giorno 4/5

Elba / Pisa

161 km / 3h 28min (inclusa 1h di traghetto)

Deviazioni principali:Sulla strada del ritorno verso Pisa, decidiamo di fare sosta a Piombino, dove scopriamola scenografica Piazza Bovio che ci regala una vista che spazia su tutto l’Arcipelago toscano, e da cui, con un po’ di fortuna, nelle giornate più limpide è possibile scorgervi anche la Corsica.

Itinerario: Da Portoferraio prendere il traghetto verso Piombino, prendere poi la SS1 Aurelia, successivamente E80, per circa 90km, prendere l’uscita Pisa centro e seguire le indicazioni per Pisa centro.

Page author

Articolo di Roberto

64 Post