Save

Alla scoperta del miglior cibo di strada di Palermo

Page author

by Giorgia - 15 ottobre 2018

Palermo, oltre a essere il capoluogo della Sicilia, è una delle indiscusse capitali europee dello street food. L’intera isola vanta una straordinaria quantità di centri meravigliosi, con una tradizione culturale e gastronomica di tutto rispetto, ma Palermo…Palermo merita davvero di essere visitata e… Mangiata!

Che cosa la rende così straordinaria? Il clima mediterraneo innanzitutto, con temperature miti e gradevoli anche d’inverno. E poi la storia, la cultura e la quantità di incantevoli edifici che ricordano le antiche dominazioni arabe e normanne. 

Se siete indecisi su cosa fare a Palermo, avrete davvero l’imbarazzo della scelta. Il capoluogo siciliano è noto anche per la bellissima spiaggia di Mondello, dove potrete tuffarvi nelle acque turchesi di un mare di rara bellezza. Ed è noto anche per il cibo, ovviamente. Il cibo è proprio ciò che renderà straordinario il vostro viaggio: un viaggio che vi riempirà occhi e stomaco.

A Palermo ce n’è davvero per tutti i gusti: atterrati all’aeroporto internazionale Falcone Borsellino, vi consigliamo di noleggiare un’auto e di avventurarvi alla scoperta di alcuni dei migliori cibi di strada di tutta Italia.



Palermo

Pani câ meusa 

Una specialità per molti, ma non per tutti. U’ pani câ meusa (chiamatelo pure pane con la milza), un must della cucina da strada locale, è un panino popolarissimo, ricoperto di semi di sesamo e generosamente imbottito con polmone e milza di vitello soffritti. In centro troverete numerose bancarelle e botteghe che lo preparano: noi vi consigliamo l’Antica Focacceria San Francesco, che dal 1834 stuzzica i palati degli amanti della gastronomia siciliana. 

Arancini 

Che cosa mangiare a Palermo se non gli arancini, re incontrastati dello street food siciliano? Queste sfere fritte e impanate, ripiene di riso, ragù e piselli sono un simbolo della multiculturalità. La presenza dello zafferano suggerisce un’origine araba, mentre la panatura è un chiaro indizio dell’influenza sveva. Certo è che, a prescindere dalle origini storiche, le vostre papille gustative rimarranno a dir poco deliziate.

Pane e panelle 

Aggiratevi tra i banchetti dei mercati rionali e assaggiate le succulente panelle, frittelle di ceci accompagnate da crocchette di patate (crocché) racchiuse in un panino. Con pochi euro soddisferete ampiamente la vostra voglia di fritto.



Palermo

Sfincione

Solo a Palermo avrete la possibilità di provare lo sfincione, una sorta di pizza alta e molto soffice, condita con pomodoro, formaggio tipico, cipolla, acciughe e origano. Una vera e propria delizia da non lasciarsi sfuggire.

Cassata

Dopo tanto salato, facciamo spazio al dolce. A Palermo avrete l’occasione di assaggiare la cassata al forno, una variante della tradizionale tortina con pasta frolla, ricotta e cioccolato. Da leccarsi i baffi – ma che ve lo diciamo a fare?



Palermo

Cannolo 

Il cannolo è il grande classico che non può mancare in un tour dello street food siciliano che si rispetti. A colazione o dopo cena, è sempre il momento giusto per assaggiare questo squisito dolcetto cilindrico ripieno di ricotta di pecora.

Granita con brioche

In spiaggia o in città, non perdetevi la granita siciliana accompagnata dalla tipica brioche a forma di chignon. Fresca e sostanziosa, alla mandorla, al limone, al pistacchio, è irresistibile sia a colazione che per un pranzo o una cena veloce.

Page author

Articolo di Giorgia

21 Post