Save

Come si carica un furgone: alcuni consigli per traslocare senza stress

Page author

by Hertz - 04 aprile 2017

Traslocare può essere molto stressante. Se poi dobbiamo fare tutto da soli lo è ancora di più. Ma ci sono alcuni piccoli accorgimenti per caricare in modo intelligente mobili e pacchetti e rendere tutto più semplice e sicuro.

Il furgone

La prima cosa da fare è noleggiare il furgone. Hertz dispone di un’ampia gamma di veicoli tra cui scegliere, dal classico Fiat Doblò all'affidabile Fiat Ducato o allo spazioso Ford Transit a prezzi molto vantaggiosi. Con il noleggio di ogni furgone Hertz è inclusa un'assistenza stradale completa e un'assicurazione di base.
È possibile sia prenotare online (con sconto fino al 10% sulle tariffe prepagate) che prenotare in maniera classica tramite call center (199 117711). È molto importante, nella scelta del proprio furgone, avere bene in mente quali saranno le nostre necessità di trasporto, in modo da poter scegliere il veicolo più agevole e adatto. In caso di dubbio, consigliamo di chiedere all’addetto Hertz oppure, per le prenotazioni online, di scorrere la lista di tutti i modelli disponibili e verificare le caratteristiche di ciascun veicolo, in termini di carico, dimensioni, ecc.

Cosa può servire

Prima di cominciare è molto utile fare un salto al ferramenta. Ci servono: scotch marrone da imballaggio, cellofan, Pluriball (la plastica con le bolle), cinghie per legare i mobili, una coperta o un telo di plastica per coprire il pavimento del furgone ed evitare che gli oggetti si sporchino. Inoltre potrebbe servirci un carrellino per spostare i mobili e le scatole più pesanti.

Preparazione

Parcheggiate il veicolo il più vicino possibile al punto in cui caricherete gli oggetti. Fate in modo che dietro il furgone ci sia abbastanza spazio per muoversi e accumulare gli oggetti. Il posto migliore in genere è il marciapiedi davanti a casa che, essendo rialzato rispetto alla strada, rende meno faticoso sollevare i pacchi.

La prima cosa da fare è spostare tutto quello che caricheremo davanti al furgone per avere un colpo d’occhio su quante siano le cose e quali le più pesanti. Gli oggetti più delicati devono essere avvolti col cellofan o con il Pluriball e fissati con lo scotch marrone.
Nel caso dovessimo trasportare un mobile di grandi dimensioni, è meglio smontarlo per evitare problemi durante il viaggio. Le viti o le parti di metallo tolte dai mobili andranno in una busta che deve restare attaccata al mobile con lo scotch.
È importante tenere il vano del furgone ben pulito, evitando che ci siano oggetti che possono cadere. Inoltre bisogna ricordarsi di togliere i cuscini dai divani e i cassetti dalle cassettiere, i materassi dai letti e le lampadine dalle lampade (mettetele in una scatola) e di smontare le gambe dei tavoli e dei letti che devono essere arrotolate con dei tappeti grandi.

Caricamento

A questo punto non ci resta che caricare il furgone.
Piccolo consiglio: sollevate i pacchi e i mobili servendovi delle gambe e non della schiena. E soprattutto non spostate i mobili pesanti da soli. In due si lavora meglio!
La regola generale è che il peso degli oggetti deve essere distribuito uniformemente su entrambi i lati del furgone: quindi non mettete troppi oggetti pesanti solo da una parte.
Per evitare che durante il viaggio scivoli qualcosa e i mobili costosi si graffino, vi consigliamo di utilizzare coperte di lana o teli di plastica come rivestimento protettivo e cinghie per il fissaggio.
Per caricare gli oggetti più pesanti è meglio utilizzare un carrellino e una piccola rampa. Quelli più grandi come gli armadi a parete, i materassi e le reti a doghe devono essere posizionati in fondo al vano, dietro l’abitacolo, e legati con dei lacci, in modo da evitare che possano muoversi durante il trasporto. Poi è la volta dei mobili che non potete smontare, come le cassettiere o quelli antichi in legno massiccio. Sopra i mobili pesanti si possono sistemare cose leggere come lenzuola, cuscini o imbottiture. Infine caricate i mobili più piccoli, come le sedie e i tavolini. Ovviamente tutti gli spazi vuoti devono essere riempiti da scatoloni o da oggetti più piccoli.
Le scatole devono essere impilate a partire da quelle più pesanti e più grandi sul fondo, per finire con quelle più leggere in alto. Ricordiamoci di mettere delle etichette su ciascuna per ricordarci in che stanza andranno.
Rimangono solo le piante. Mettetele su e chiudete i portelloni. La nuova casa ci aspetta!

Page author

Articolo di Hertz

271 Post