Save

Con Hertz, alla scoperta del Foliage.

Page author

by Hertz - 20 ottobre 2017

È un vezzo dei tempi moderni, quello di usare inglesismi per descrivere cose o situazioni per dare loro un rinnovato appeal, per l’appunto, e noi non vogliamo essere da meno nel presentarti sua maestà il Foliage, ovvero, il mantello multicolore di foglie cadute dagli alberi che tappezza le foreste per trasformarle in affascinanti tavolozze che sfoderano mille sfumature dal giallo al marrone.

Per apprezzare al meglio questo spettacolo naturale offerto dall’autunno, abbiamo ideato un itinerario dalle tinte forti, dedicato a tutte le coppie alla ricerca di un getaway (perdonate l’ennesimo inglesismo) dall’alto tasso di romanticismo. La partenza è da Torino e per rendere omaggio al brand automobilistico che nella città Sabauda è di casa, consigliamo di scegliere l’auto da noleggiare fra due modelli Cabrio della Selezione Italia by Fun Collection: la Fiat 500 Cabrio o la Fiat 124 Spider. Potrebbe sembrare una scelta controcorrente per una stagione dal meteo ballerino come l’autunno piemontese, ma è una scommessa che in caso di bel tempo potrebbe rivelarsi vincente e altamente spettacolare.

La prima tappa è la più lunga ma promette subito panorami mozzafiato. Puntando in direzione nordest, raggiunta l’A26 avrai sulla destra il lago Maggiore e sulla sinistra il granitico profilo del Mottarone, montagna simbolo del primo turismo vintage edalla cui cima si può godere di una vista a 360 gradi che ha pochi eguali nell’arco alpino nonostante la sua altezza contenuta. Proseguendo verso nord, si raggiunge la città che ogni italiano, grande e piccino, associa alla lettera D.

Lasciata l’auto al parcheggio della stazione di Domodossola, è il momento di dare una dimensione più slow al proprio viaggio, salendo sul treno che ti condurrà attraverso un ardito percorso ferroviario fra i paesaggi fiabeschi della Valle Vigezzo. La ferrovia Vigezzina-Centovalli è una linea internazionale a scartamento ridotto che in 52 chilometri collega il nord del Piemonte con la città elvetica di Locarno. E proprio in questo periodo, le fitte faggete della Valle Vigezzo a livello cromatico non hanno nulla da invidiare alle foreste del New England  dove il termine Foliage è nato. E se il Trenino del Foliage ha già tanto da offrire alla vista, da quest’anno può anche soddisfare il palato con degustazioni di prodotti tipici a chilometri zero come i salumi e i formaggi artigianali, miele, cioccolati e confetture. 

Ritornato in possesso del proprio mezzo, punta verso il confine svizzero lambendo il tracciato ferroviario che porta verso il traforo del Sempione. Arrivati a Varzo, la strada si impenna verso la località di San Domenico, d’inverno affermata località sciistica e d’estate teatro del “sentiero dei fiori”. In questo caso, la comoda seggiovia biposto ti porterà verso l’anfiteatro naturale dell’Alpe Ciamporino che sfiora i 2000 metri. Da questo punto panoramico i sentieri si perdono fra i boschi di larici che in autunno si tingono di ricche sfumature giallo-oro.

Se tutto questo foliage non ha fatto altro che aumentare il feeling di coppia, per un soggiorno magico, proponiamo una dimora storica dallo stile moresco arabeggiante. Nello scenario incantato di Orta San Giulio, con il lago d’Orta come sfondo, l’hotel Villa Crespi potrà regalarti un’esperienza di lusso, anche grazie alle ricercate pietanze del suo ristorante bistellato, e inoltre, essendo parte della prestigiosa catena Relais & Chateaux beneficerai di uno sconto del 15% sul tuo noleggio Hertz.

Ritemprati dall’atmosfera di gran classe di Villa Crespi, sarete pronti a ripartire per un’altra giornata a tutto Foilage nelle Prealpi Biellesi, sempre con lo charme come comune denominatore. Infatti, non tutti sanno che il paese di Trivero è la sede del Gruppo Zegna. Il fondatore Ermenegildo Zegna, esempio di imprenditore illuminato, finanziò progetti di valorizzazione del territorio già nei primi anni del novecento, fra cui la creazione di un’area naturalistica che oggi porta il nome di Oasi Zegna. Il 22 ottobre, l’Oasi in collaborazione con il FAI organizza una passeggiata nei boschi di faggi e castagni della brughiera in compagnia di guide naturalistiche per scoprirne tutti i segreti. E se le date non dovessero combaciare con i tuoi impegni, l’oasi offre ben 27 sentieri da sfruttare per raggiungere agriturismi e locande per rifocillarsi con i prodotti dei casari locali.

Last but not least, guidando in direzione Torino, arriverai dopo pochi chilometri al Santuario di Oropa. In uno scenario di mistica serenità, potrai apprezzare i contrasti cromatici mozzafiato del giardino botanico con il valore aggiunto offerto da escursioni guidate lungo il sentiero dei faggi e dei castagni.

L’itinerario giunge al termine, per questo, vogliamo chiudere con un ultimo consiglio riservato alle coppie più social che intendono sfruttare la magia del Foliage per colorare di oro e magenta il proprio account di Instagram. Infatti, grazie al servizio di Hertz Mobile Wi-Fi hotspot, potrai condividere con i tuoi amici tutta la poesia di questi paesaggi incredibili.

Page author

Articolo di Hertz

272 Post