Save

Con Hertz ti mostriamo di che pasta è fatto il cibo italiano

Page author

by Hertz - 11 gennaio 2018

L’anno appena iniziato sarà interamente dedicato al cibo italiano in tutte le sue forme, per promuovere e tutelare il patrimonio gastronomico e rafforzare la cultura alimentare del Bel Paese. A questo scopo saranno molteplici le iniziative che nel corso dell’anno si alterneranno per regalare un degno palcoscenico alle straordinarie eccellenze italiane.

“Maccarone, m’hai provocato e io ti distruggo”, così parla Nando rivolgendosi ad un abbondante piatto di pasta ancora fumante, in una delle scene più iconiche del grande Alberto Sordi. Non a caso coprotagonista della scena è proprio la pasta, uno dei cibi italiani più famoso e consumato in tutto il mondo, ed è proprio alla pasta che dedichiamo questo itinerario alla scoperta dei migliori pastifici italiani.

I pastifici degni di nota sono tanti e distribuiti lungo tutta la penisola, in questo caso noi di Hertz abbiamo deciso di visitare le eccellenze del Sud Italia, partendo dall’Aeroporto di Napoli entriamo nella Mecca della pasta, Gragnano, per poi giungere e sorpassare Lecce e scoprire una fabbrica d’eccellenza.

La tua auto ti sta aspettando presso l’agenzia Hertz dell’Aeroporto di Napoli: quale compagna migliore di un’italianissima Fiat Qubo Trekking Winter della Family Collection Hertz? Sali a bordo di una tra le auto più vendute del Paese che continua imperterrita a macinare chilometri dalla sua prima edizione realizzata nel lontano 1980.

Ci dirigiamo subito verso la Città della Pasta, dove già a partire dal XVI Secolo le massaie mettevano ad essiccare la pasta fresca all’aperto tra le vie della città. Gragnano è infatti la città più famosa in Italia e nel mondo per la sua produzione di Oro Bianco, che è anche riconosciuta dal marchio di Indicazione Geografica Protetta (IGP).

Ti basterà visitare la Valle dei Mulini per capire l’importanza che questo prodotto ha avuto, ed ha tutt’oggi, per questa città: qui infatti quasi trenta mulini hanno macinato quintali di grano producendo dell’ottima farina. Gragnano non è stata scelta a caso per diventare la patria della pasta, il grande successo e l’alta qualità del prodotto sono dovuti anche alle favorevoli condizioni climatiche, tra cui l’aria umida che aiuta l’essicazione della pasta e le sorgenti d’acqua purissima.

Qui naturalmente sono i diversi i pastifici degni di esser visitati, noi ne abbiamo selezionati due.
Parti subito dal Pastificio Gentile, dove la famiglia Zampino da generazioni si impegna ogni giorno con il proprio lavoro a tramandare e riprodurre la vera tradizione, facendo della genuinità e dell’eccellenza della materia prima i due punti cardine; una delle convinzioni più forti, che dà un tocco speciale a tutta la pasta che esce da questa fabbrica, è quella che nessun macchinario riuscirà mai ad eguagliare e sostituire il tocco e la cura di un pastaio che segue le fasi di produzione e di essiccazione.

Prosegui il tour passando dal Pastificio Gerardo di Nola, dove Giovanni Assante ha ridato vita all’azienda fondata nel 1870 riportando la sua sede nel cuore di Gragnano; qui tutte le paste sono realizzate con semola di grano duro selezionata e di altissima qualità ed esclusivamente con trafile al bronzo riconoscibile per la colorazione opaca e grezza.

Concludiamo il nostro tour risalendo in macchina per partire verso il Salento, la nostra meta finale è infatti Maglie.  Uno dei centri più antichi ed autentici del territorio, a pochi chilometri di distanza da Lecce, che tra le labirintiche vie del centro racchiude diverse testimonianze architettoniche ed artistiche di vari stili, a partire dal barocco leccese del Duomo e della Chiesa di Santa Maria delle Grazie, al settecentesco Palazzo Capece.

Tuttavia siamo giunti in questa piccola cittadina per un nome che è ormai diventato in tutto il mondo sinonimo di qualità e artigianalità: Benedetto Cavalieri. La storia di questo pastificio inizia già nel 1800, partendo prima dalla produzione del grano per arrivare nel 1918 alla fondazione del Molino e Pastificio Benedetto Cavalieri. La lavorazione di tutti i prodotti segue delle norme rigidissime: la selezione accurata e minuziosa delle materie prime, con grano proveniente dai terreni collinari di Puglia e Basilicata, e il metodo di lavorazione “Delicato”, basato su impastatura prolungata, gramolatura lenta, pressatura e trafilatura al bronzo ed essiccazione a bassa temperatura, si coniugano perfettamente con la passione e la cura che la Famiglia Cavalieri tramanda da generazioni.

Non potrai ripartire senza aver acquistato almeno una confezione di Ruote Pazze e di Spaghettoni, entrambi premiati con il prestigioso Oscardella National Association for the Specialty Food Trade assegnato al Fancy Food Show di New York.

Se hai bisogno di un ultimo incoraggiamento per partire alla scoperta della Pasta ti ricordiamo che con il programma Hertz Gold Plus Rewards raccogli punti e trasformi i tuoi noleggi Hertz in fantastici premi.

Page author

Articolo di Hertz

272 Post