Save

Quattro itinerari nella terra dei motori

Page author

by Hertz - 24 marzo 2017

L’Italia dei motori: 4 itinerari a bordo di auto storiche

Per chi ama i motori, la terra che si divide tra Emilia e Romagna è impregnata di mito. Qui sono nati il cavallino rampante della Ferrari e sono state prodotte auto e moto che hanno fatto la storia. Lamborghini, Maserati, Morini, Malaguti, Minardi e Ducati, e poi i circuiti di Imola e Misano, sono solo alcune delle tante stelle di questa costellazione che significano vittorie e passione per milioni di persone in tutto il mondo.

Modena

Se vi piacciono le macchine italiane, noleggiatene una della nostra speciale Selezione Italia. Potrete così muovervi agilmente a bordo di Alfa Romeo Giulia o Alfa Romeo 4C tra le cittadine dove ancora oggi – assicura qualcuno – si può udire il rombo dell’auto guidata da Enzo Ferrari. Partite alla volta di Modena, città che ospita l’interessante museo dell’auto storica Stanguellini, con le più significative auto d’epoca modenesi che hanno collezionato vittorie nella Mille Miglia, e nei vari campionati. Sempre a Modena, non perdetevi il Museo Maserati. Ma il piatto forte, nei pressi della città dei tortellini e dello zampone, è Maranello. Nel piccolo paese della provincia modenese capita molto spesso di vedere vetture del cavallino rampante sfrecciare per le strade con l’inconfondibile rombo. Visitate, quindi, lo stabilimento Ferrari, nato nel 1943, e la vicina pista di Fiorano, lunga 3 km, dove The Drake faceva sperimentare le sue auto da corsa. Nei pressi dello stabilimento non perdetevi la Galleria Ferrari, che accoglie i ricordi più gloriosi dell’attività industriale e sportiva del Cavallino.

Bologna

Da Modena tornate a Bologna e, se siete appassionati di motociclismo, visitate il museo della Ducati, mentre a Sant’Agata Bolognese troverete il museo della Lamborghini. Qui sono esposte numerose auto di serie a partire dagli anni Sessanta e alcune vetture di Formula Uno.

Imola

Da Bologna raggiungete Imola. A bordo di una Fiat 124 Spider il profumo di mare e di piadine calde si avverte di più. Qui non perdetevi gli autodromi della zona. Nei pressi della città si snoda lo storico circuito “Enzo e Dino Ferrari”, dove si sono tenuti tanti Gran Premi di Formula Uno e di Superbike, oltre a corse minori. Oggi è stato modificato per ospitare eventi e concerti.

Mugello

Nell'itinerario verso il celebre Autodromo Internazionale del Mugello, 90 km da Lugo che valgono la pena di essere percorsi, per raggiungere la vallata del Senio godendo di un bel panorama, si può seguire la strada della Lavanda. Passando per Casola Val Senio, la Città delle Erbe in virtù del suo giardino officinale, incontrerete Badia di Susinana, antica badia vallombrosana oggi trasformata in fattoria, con nei pressi un interessante e imponente mulino fortificato. Pochi chilometri e si raggiunge Palazzuolo sul Senio, un delizioso e pittoresco borgo feudale nel cuore della Romagna Toscana, che merita sicuramente una visita e le cui salde tradizioni sono ben presenti, sia nelle feste medioevali estive che nelle sagre autunnali dei prodotti tipici. Una lunga strada risale il Monte Faggiola, per poi scendere a Firenzuola, fin dall'antichità importante luogo di passaggio tra Toscana e Romagna: prova ne sono i tre passi appenninici che si trovano a poca distanza dalle sue mura e che riserveranno ai motociclisti piacevoli momenti di guida: il Passo della Raticosa, il Passo della Futa e il Giogo di Scarperia.

Page author

Articolo di Hertz

272 Post