Save

Il fascino discreto del cambio automatico

Page author

by Hertz - 12 maggio 2017

Pochi sanno che il primo brevetto di “cambio automatico progressivo di velocità” è stato presentato e registrato da un italiano. Era il 1931, l’inventore si chiamava Elio Trenta. Ma i primi ad usare in maniera massiva un cambio completamente automatico sono stati gli americani: prima Oldsmobile che vendeva l’optional a 57$, poi, con l’arrivo del cambio automatico idraulico negli anni ‘50, General Motors, Chrysler e Borg-Warner, che li produceva per Ford.

Se in America il cambio automatico ha avuto subito successo, gli europei sono sempre stati molto più restii ad adottarlo. Il motivo? Consumi molto più alti e cilindrate molto più basse, quindi meno potenza, rispetto ai motori dei modelli americani.

Oggi però la comodità di una macchina con il cambio automatico - consumi che addirittura diminuiscono e 6 marce a disposizione - non ha paragoni. Dopo essere entrati in macchina la prima cosa da fare è dimenticare la gamba sinistra e realizzare che il braccio destro avrà la massima disponibilità durante tutto il viaggio (basta non usarla per parlare al telefono!).

Per mettere in moto basta spingere il piede sul freno, assicurarsi che la leva del cambio sia sulla lettera “P” e girare la chiave. Una volta che la macchina è in moto, sempre con il pedale del freno premuto, portare la leva su “D” per andare avanti o su “R” per la retromarcia. A quel punto è sufficiente staccare il piede dal freno per sentire la macchina procedere lentissimamente: funzione utilissima soprattutto se si sta guidando in salita, discesa o in spazi molto stretti. Una volta partiti, a meno di non voler inserire le marce “S” pensate per la guida sportiva, non bisogna pensare più a nulla, solo schiacciare acceleratore o freno per procedere o rallentare.

La flotta Hertz propone ogni tipo di modello con il cambio automatico! Dalla piccolissima Opel Corsa alle piccole Nissan Qashqai e Ford Galaxy. Dalla media Fiat 500L alla JEEP Cherokee pensata per l’estate. Dalle ibride Lexus IS e Nissan LEAF alle FIAT 500 Cabrio e JEEP Grand Cherokee della collezione ‘fun’. Dalle Jaguar XE e F-Type della ‘dream collection’ alle Audi di ogni modello della ‘prestige collection’. Basta scegliere quella che fa più al caso tuo!

Page author

Articolo di Hertz

271 Post