Save

In Sicilia con Hertz, alla ricerca dell’estate infinita

Page author

by Hertz - 10 ottobre 2017

L’estate si è conclusa, ricomincia la routine e già si sente il profumo di castagne arrostite e il rumore delle foglie secche. Ma al sud della penisola, il clima ancora mite permette di approfittare dei week-end per scoprire i tesori nascosti della nostra Bella Italia.

Vicino alle più rinomate località della Sicilia meridionale, tra il barocco e il mare, esiste una terra selvaggia e magica. Visitando questi luoghi è facile immaginare come siano stati fonte d’ispirazione per la grande letteratura del passato, tra miti e leggende nel cuore del Mediterraneo. 

Arrivando a Catania in aereo, il personale Hertz ti aspetta per darti tutti i mezzi per vivere un weekend da sogno, anzi, un mezzo. Magari, un’auto fresca e spensierata come l’estate: la Fiat 500.

Ancora più spensierata se la prenoti con l’offerta Hertz Sale entro il 9 ottobre per ritirarla entro il 15 dicembre con fino al 25% di sconto. Potrai iniziare così il tuo viaggio in Sicilia all’insegna della qualità e della convenienza.

La prima tappa consigliata è la riserva naturale Cava Grande del Cassibile. Situata tra i comuni di Siracusa, Noto e Avola, si tratta di un territorio suggestivo formato dall’erosione delle acque, che oltre a modellare la roccia, crea pozze e piccole cascate. Luogo di rifugio per le antiche popolazioni che abitavano l’area, come la Grotta dei Briganti, una serie di abitazioni scavate nella roccia. Usato anche come luogo di sepoltura, vi sono infatti molti ritrovamenti di necropoli, ricche di reperti archeologici. 

Il viaggio può proseguire verso il vertice più estremo della Trinacria, ancora più a sud di Tunisi: Capo Passero. Sorvegliati dal faro, ci troviamo in un luogo di scorribande di pirati ed epiche battaglie navali. Ma anche di pesca di tonni: infatti la tonnara di Capo Passero, pregiato esempio di archeologia industriale, è stato uno degli elementi più fondamentali per lo sviluppo della zona. Di origine Medievale, è stata il fulcro di tutte le attività fino al 2000.

Con il portabagagli carico di prodotti tipici, è il momento di passare verso la Riserva Naturale di Vindicari, patrimonio dell'Unesco. Una natura incontaminata e ricca in biodiversità, percorribile sia a piedi che in bicicletta. Costeggiata da un mare limpido e cristallino dove è impossibile resistere a un ultimo tuffo, come la spiaggia di Marianelli, isolata e selvaggia, tra dune di sabbia circondate da una ricca flora. 

Dopo essersi rilassati in questa natura sconfinata è tempo di tornare in città, anzi, due. La prima è il caratteristico borgo di Giarratana, nota non per le sue architetture o opere d’arte, ma per la cipolla.

La cipolla di Giarratana è molto grande e straordinariamente dolce, ottima anche cruda in insalata condita con un filo di olio a crudo.

La seconda città, distante pochi chilometri, è un vero e proprio patrimonio dell’Umanità: Palazzolo Acreide. L’unione tra le bellezze architettoniche greche e barocche, l’esplorazione dei monumenti, delle chiese e dei palazzi del passato attraverso sontuose geometrie urbane, ti regaleranno una magica esperienza. A poche centinaia di metri dal centro storico, l’antica città greca di Akrai vanta un teatro in ottimo stato di conservazione con il bonus aggiunto di una splendida vista sul territorio aspro e selvaggio della provincia di Siracusa.

Il nostro viaggio si avvicina alla conclusione è il momento di lasciare la fedele Fiat 500, ma prima di riprendere la strada verso casa, complice la fine della temuta prova costume, è tempo di assecondare i piaceri della gola.

A Catania, tra le sue strade e le costruzioni in pietra vulcanica, sorvegliato dall’imponente Etna, puoi goderti tutti i piaceri della tavola che questa città ha da offrire: tra i più classici arancini e cannoli, ti suggeriamo anche la pasta alla norma e l’immancabile street-food catanese, carne di cavallo e la cipollata.

Ritornando a casa, con un’abbronzatura fuori tempo massimo, delizie sicule (e magari qualche chilo di cipolle) non ti rimane che pianificare il tuo prossimo viaggio. Chissà che dopo tutto questo sole, non ti venga voglia di andare alla ricerca della prima neve.  E allora, hai nuovamente un motivo per approfittare della Hertz Sale. Prenota subito (e rispolvera gli sci).

Page author

Articolo di Hertz

271 Post