Save

La bellezza sacra di Barcellona

Page author

by Giorgia - 03 ottobre 2017

Città dalle mille sfaccettature, Barcellona sa come incantare e fare innamorare i propri visitatori. Calcio, architettura, ottimo cibo: tutte qualità che la rendono adatta a turisti di ogni età.
Cosa vedere, quindi, a Barcellona? Tra la vastissima offerta che ci propone, merita sicuramente un proprio spazio l'iconografia religiosa che, affascinando turisti e residenti, si classifica come una delle attrazioni principali.

La Sagrada Familia

Monumento più visitato della città, è detto espiatorio poiché da sempre la sua costruzione (iniziata nel 1882 e tuttora in corso) è stata possibile grazie alle donazioni.
Progettata inizialmente in stile neogotico, in seguito con Antoni Gaudí si adottò quello modernista, conservato e portato avanti sino ai giorni nostri.
L'ingresso è a pagamento e si potrà scegliere tra una visita semplice e una più approfondita dove oltre alla Basilica è possibile accedere anche a una delle due torri aperte al pubblico.
Per apprezzare appieno il monumento, vi consigliamo di effettuare una visita guidata del posto o in alternativa, di usufruire delle audioguide disponibili in loco.


Sagrada Familia

La Cattedrale di Barcellona

Nel quartiere gotico, sorge la Cattedrale della Santa Croce e di Santa Eulalia, eretta tra il XIII e il XV secolo e rimasta incompiuto fino agli anni a cavallo tra il XIX e il XX secolo.
Una volta entrati potrete ammirare le tre navate e le loro numerose cappelle. L'entrata è gratuita ma se si vuole optare per una visita completa, che include anche il chiostro, il coro, il museo e l'ingresso al tetto, bisognerà acquistarne il biglietto.

Tra i punti di maggior interesse all'interno della cattedrale, segnaliamo i sepolcri reali, la cripta di Santa Eulalia, dove sono conservati i resti della co-patrona cittadina dal 1339, lo splendido organo rinascimentale e la Cappella di Santa Lucia, un piccolo gioiello in stile tardo romanico.

Il Tempio del Sacro Cuore di Gesù

Situato in cima al monte Tibidado, verrete coinvolti da un mix di stili, tra barocco, neogotico e neobizantino. Da non perdere sono la cripta e la chiesa con la sua cupola arricchita dalla statua del Sacro Cuore, in bronzo dorato.
La visita è gratuita ma consigliamo vivamente di prendere l'ascensore a pagamento per poter salire sulla cupola e godere di una vista mozzafiato.


Tempio del Sacro Cuore

Il Monastero di Pedralbes

Tesoro nascosto di Barcellona, dovrete allontanarvi un bel po' dal centro, ragion per cui l'ideale sarebbe noleggiare un'auto che vi porti comodamente in questa meta che purtroppo la maggior parte dei turisti non visita.
In pefetto stile neogotico, il complesso monastico vi catapulterà indietro nel medioevo, con le sue strade acciottolate e la cinta muraria ancora integra.
Qui ammirerete senz'altro la chiesa impreziosita dalle bellissime vetrate, la tomba della regina Elisenda da Montcada e il maestoso chiostro, che si classifica come il più grande del mondo.


Monastero Pedralbes

Come abbiamo visto, la caratteristica impronta religiosa della città colpisce inevitabilmente il turista, lasciandolo il più delle volte senza fiato, e se visitare Barcellona prevede anche un tour religioso, il noleggio di un'automobile sicuramente è la scelta migliore per realizzarlo.

Page author

Articolo di Giorgia

21 Post