Save

La Cina dietro l’angolo: il Capodanno cinese in Italia

Page author

by Hertz - 13 febbraio 2018

Come recita il detto: Paese che vai, usanze che trovi. Ma è ancora più vero che i confini nazionali sono sempre più labili, e con essi anche le tradizioni locali assumono connotati internazionali.

Pertanto, se ti ritroverai a camminare per strada circondato da coloratissimi dragoni di foggia orientale, non stupirti: il 16 febbraio ricorre il Capodanno cinese.

I festeggiamenti durano dai 7 ai 15 giorni e si concludono con la Festa delle Lanterne. Seguendo il calendario lunare, l’arrivo del nuovo anno coincide con la data della seconda luna nuova dopo il solstizio d’inverno.

Noi di Hertz abbiamo selezionato per te alcune città italiane, dove troverai sfilate, mostre e festeggiamenti in piazza, per immergerti nella stessa atmosfera che si respira per le vie di Pechino e di Shanghai, tra lanterne e fuochi d’artificio.

Milano: il capoluogo lombardo detiene il primato di residenti provenienti dalla Cina, che superano i 18.000. La maggior parte vive nei pressi della cosiddetta Chinatown, in via Paolo Sarpi. Proprio in questo quartiere, a partire dalla vigilia del 16, si terranno parate e spettacoli con i costumi tradizionali. Un’occasione unica per ammirare da vicino la cultura orientale.

Padova: in occasione dei festeggiamenti, sarà allestita e inaugurata la mostra "La Cina Segreta: la Città proibita e 4.000 anni di storia”, un percorso tra dipinti, costumi e spettacoli evocativi. In aggiunta, le vie del centro saranno animate dalla folcloristica Danza del Dragone, organizzata dall’Istituto Confucio dell’Università di Padova. Alla fine del percorso, gruppi di artisti si esibiranno in acrobazie di Taiji e Kung Fu davanti a Palazzo Moroni.

Torino: la città piemontese ha organizzato una settimana di eventi all’insegna dell’integrazione culturale. Si partirà da una sfilata di moda molto particolare: in passerella, infatti, non vedrai abiti dallo stile eclettico o futuristico, ma solo i tradizionali vestiti cinesi, chiamati Qipao, dai colori e dai disegni più disparati. Potrai anche partecipare ai laboratori didattici, dove imparerai a costruire le tipiche lanterne, e assistere a spettacoli musicali e proiezioni di film a tema.

Preparati dunque a dare il benvenuto all’Anno del Cane, un animale dello zodiaco cinese con molte valenze positive. È infatti simbolo di gentilezza, lealtà e soprattutto buona salute, e cade quest’anno sotto l’elemento della terra.

I festeggiamenti ovviamente proseguiranno sulle tavole. Sono numerosi i piatti tipici della cucina cinese legati a questo periodo e ognuno di essi ha un suo specifico significato augurale. Per esempio la tradizionale torta di capodanno, detta Nian Gao, composta da riso agglutinato, castagne, datteri cinesi e foglie di loto, significa “Anno Migliore” ed è considerata un vero e proprio portafortuna. Altri dolci tipici sono i Tangyuan, palline di riso glutinoso ripiene, preparate in occasione della Festa delle Lanterne, che simboleggiano la famiglia e la felicità. Tra le portate principali, poi, non possono mancare i tradizionali ravioli e le ricette a base di pesce e di pollo.

Una volta scelta la piazza in cui festeggiare, non ti resta che prenotare un’auto Hertz in una delle tante agenzie sparse per l’Italia e partire alla scoperta dello spirito orientale che soffia in mezzo a noi.

Page author

Articolo di Hertz

272 Post