Save

Le 10 migliori attrazioni di Nantes

Page author

by Martina - 21 agosto 2017

Non ci servono molte parole per convincervi che Nantes è una delle città più belle d’Europa, meta ideale per un fine settimana indimenticabile. Affacciata sull’Oceano Atlantico e denominata la Venice de l’Oust per trovarsi sulle rive della Loira, Nantes fa parte dal 2007 delle Villes et Pays d’Art et d’Histoire, le “Città e Terre d’Arte e Storia” d’oltralpe. Corsi d’acqua e spiagge, edifici storici e musei, ma anche numerosi spazi verdi sono i punti forte di Nantes e i suoi dintorni, tutti da visitare prendendo un’auto a noleggio non appena atterrati in città. Ecco le 10 migliori attrazioni nella da visitare a Nantes:

Cattedrale di Saint Pierre e Saint Paul

Impossibile perdersi lo scintillio dell’edificio religioso più importante della città. Ubicato nell’omonima piazza St. Pierre, è stato costruito nel 1434 sulle spoglie di un’antica chiesa romanica e custodisce gelosamente al suo interno le reliquie di Francesco II e Margherita di Foix, duchi di Bretagna.


Cattedrale di Nantes

Les Machines De L’ile

Parc des Chantiers si trasforma nel luogo perfetto per lasciare volare libera la fantasia degli adulti e concedere un momento di puro divertimento ai più piccoli. È qui che il mondo inventato da Giulio Verne, scrittore locale, forma un connubio indissolubile con la realtà attraverso le macchine in esposizione, quali un elefante gigante in metallo e l’enorme gru gialla Titan.

Shopping al Passage Pommeraye

Nantes non delude nemmeno gli amanti dello “shopping da vacanza”, permettendogli di acquistare sia oggetti preziosi da portare a casa, sia souvenir deliziosi per i propri amici e familiari. Il Passage Pommerayeè un antenato dei moderni centri commerciali e all'interno del suo edificio in stile Liberty troverete una vasta esposizione su tre piani di articoli quali capi d’abbigliamento, profumi e saponette.

Biscottificio Lieu Unique

Meglio sarebbe riferirsi a questo edificio storico come “ex-biscottificio”, ora trasformato in Centro Nazionale di Arte Contemporanea. Ma non c’è da temere, perché i buonissimi prodotti che l’hanno reso celebre si trovano tuttora nei migliori supermercati cittadini. Opere di teatro, danza, circo, musica dal vivo, esibizioni e festival sono il meglio che la struttura oggi ha in serbo per voi.

La Piazza Reale

Place Royale, ideata nel 1790 dall’architetto Crucy e recentemente trasformata in piazza pedonale, è il luogo ideale per concedersi una sosta dopo una giornata di turismo. Da ammirare la sua fontana centrale con la statua di Nettuno che la sormonta a simboleggiare Nantes, la Loira con i suoi affluenti e il forte legame con il mare della città.


Piazza Reale

Il Castello dei Duchi di Bretagna

Un vero e proprio labirinto quello che vi attende dietro le imponenti mura di questa fortezza destinata a dimora dai duchi di Bretagna nel corso dei secoli. La ricostruzione del secolo XV ci lascia in eredità le dimore in stile rinascimentale nella rue de la Juiverie e lo splendido esempio della Maison du Change.

Il giardino dei 5 sensi

Questo parco ubicato a Ile Beaulieu è stato ideato nel 1984 per concedere un momento di pausa dal trambusto cittadino ai locali. Senza il bisogno di uscire dal centro, potrete immergervi in un mondo sensoriale fantastico tutti i giorni fino alle cinque del pomeriggio, godendo del magnifico profumo di lavanda e erbe medicinali e lasciandovi incantare dalle melodie della Fonte Musicale.


Giardino Botanico

Jardin des Plantes

Un’area verde di sette ettari nel cuore della città. Un giardino botanico carico di storia, fondato da Luigi XIV e oggi dimora di 10.000 specie di piante, aiuole di fiori, sculture vegetali, alberi centenari e esemplari esotici. Il tutto adornato da sculture di busti di donne e rappresentazioni di Giulio Verne e la presenza di un grande specchio d’acqua.


Giardino giapponese

L’Ile de Versailles

Altro giardino, questa volta giapponese, ubicato su un’isola artificiale creata nel 1831 e convertita nel 1983 in parco. Noleggiando una canoa o una barca è possibile visitare parti del fiume altrimenti irraggiungibili via terra, mentre se preferite camminare si consiglia una sosta al giardino Zen.

L’Estuaire da Nantes a Saint Nazaire

60 sono i chilometri che dividono le due località in questione, percorrendo un tragitto suddivisibile in 24 tappe. Ciò che lo rende particolare è la presenza di opere d’arte contemporanee quali case che sprofondano nel fiume e riproduzioni di carcasse di animali preistorici, tutte firmate da artisti della fama di Ange Leccia, Tatzu Nishi e Roman Signer.

Visitare Nantes significa scoprire gli splendori di una città di cui forse non eravate a conoscenza. Quelle che vi abbiamo proposto sono solo 10 delle sue migliori attrazioni, il punto di partenza ideale per rendere la vostra esperienza francese completa e divertente.

Page author

Articolo di Martina

23 Post