Save

Le migliori attrazioni di Amsterdam

Page author

by Giorgia - 29 settembre 2017

Sebbene sia conosciuta soprattutto per il divertimento e per la trasgressione, Amsterdam è in realtà una città ricca di storia e cultura. Senza dimenticare il fascino dei suoi canali, che le sono valsi il soprannome di “Venezia del nord” e che contribuiscono a creare un’atmosfera particolare, in cui le biciclette sono le protagoniste indiscusse. Ma quando si viene ad Amsterdam, cosa vedere? Ecco una piccola guida su cosa fare nella capitale dei Paesi Bassi.

Senza ombra di dubbio, Amsterdam è una delle mete europee preferite per i soggiorni brevi e i weekend. Non molto grande, la città è a misura d’uomo e si visita piacevolmente a piedi. Se si arriva in treno è possibile iniziare la visita dalla centralissima stazione, mentre se si raggiunge Amsterdam prendendo un’automobile a noleggio è possibile lasciare la macchina in uno dei tanti parcheggi presenti sia in centro che nei dintorni. Oltre alle cose da visitare, la principale città dei Paesi Bassi vanta una scintillante vita notturna, con tanti club e locali, e ospita una delle scene artistiche e musicali più importanti d’Europa.

I canali

Amsterdam è il risultato di una sfida dell’uomo contro l’acqua. Una buona parte di quella che oggi è Amsterdam – come del resto i Paesi Bassi – è territorio strappato al mare e al fiume Amstel, che attraversa la città. Proprio dalla deviazione del corso d’acqua attraverso una diga, nel 1270 è stata realizzata la piazza principale, Piazza Dam. Si trova a pochi passi dalla Stazione Centrale ed è il cuore pulsante della vita amministrativa e culturale della città. Qui troviamo il Palazzo Reale, che viene ancora usato dalla famiglia reale d’Olanda per le cerimonie ufficiali, la Nieuwe Kerk (cioè la Chiesa Nuova) e il celeberrimo Museo delle Cere di Amsterdam.


Amsterdam

I musei

Il Madame Tussauds Scenerama, come quello di Londra, ospita statue di cera che raffigurano personaggi celebri dello spettacolo, attori di Hollywood, politici che hanno fatto la storia, cantanti internazionali e sportivi di varie discipline. Dal quarto piano dell’edifico si può ammirare una splendida vista sulla piazza sottostante.

Un altro famoso Museo della città è sicuramente il museo del sesso, ossia il Sexmuseum. Si tratta di uno dei primi musei al mondo dedicati alla tematica erotica e dell’amore carnale. Il museo propone un percorso attraverso l’evoluzione dell’erotismo nel tempo, con quadri, sculture, fotografie e memorabilia. Si parte addirittura dall’epoca romana, passando attraverso il Rinascimento fino al giorno d’oggi. Le gallerie sono dedicate, oltre a Venere ovviamente, a personaggi storici, artisti e intellettuali come Oscar Wilde, Rodolfo Valentino, Casanova, la Marchesa di Pompadour e l’illustratore Vargas.


Rijksmuseum

Prinsengracht

Tra le cose da vedere ad Amsterdam c’è sicuramente una testimonianza del periodo più buio della storia recente, ossia la Casa di Anna Frank. Quella che è stata l’abitazione in cui la piccola Anna scrisse il suo diario, oggi è un museo in cui è possibile rivivere la terribile atmosfera dell’Olanda ai tempi dell’occupazione nazista. La casa, situata nella centralissima Prinsengracht, di fatto è stato un rifugio-nascondiglio accessibile attraverso una libreria girevole ed oggi è ricca di oggetti e anche pagine originali del diario, oltre ad ospitare mostre a tema.


Prinsengracht

Per gli amanti dell’arte, cosa vedere a Amsterdam se non il museo di Van Gogh? Situato in un edifico di architettura moderna, il museo permette di conoscere meglio la figura dell’artista attraverso un’esposizione di oltre 200 quadri, 300 disegni ed acquarelli disposti in ordine cronologico. Presenti anche opere di artisti contemporanei quali Gauguin, Monet, Manet e Bernard. Anche il Rijksmuseum, recentemente ristrutturato, saprà soddisfare gli appassionati, grazie alla sua collezione di arte fiamminga e arte asiatica.

Page author

Articolo di Giorgia

21 Post