Save

Le migliori cose da fare a Perugia e dintorni

Page author

by Antonio - 03 novembre 2017

L’Umbria è una delle regioni italiane più conosciute nel mondo per i suoi paesaggi collinari incontaminati. Qui si alternano montagne, valli e colline fino a comporre un panorama unico in cui regna la tranquillità e il contatto con la natura più autentica. L’anima di questa regione traspare anche nel suo capoluogo, Perugia, che nonostante l’importanza, mantiene una dimensione a misura d’uomo ed è ricca di tracce del passato. Passeggiando tra i vicoli e le strade si respira la storia secolare di questo borgo e una visita della città si trasforma inevitabilmente in un vero e proprio viaggio indietro nel tempo.

Ma cosa vedere a Perugia? Il centro storico di Perugia mantiene l’aspetto di un borgo medioevale e non è molto grande, quindi si può visitare tranquillamente in un giorno. Da non perdere è la Fontana Maggiore, in Piazza IV Novembre: si tratta di una delle più importanti fontane medioevali in Italia e risale addirittura al 1278. Di forma circolare, la fontana è realizzata con marmo rosa e bianco finemente decorato ed è sormontata da una conca in bronzo. A pochi metri di distanza, un’altra tappa fondamentale è la Cattedrale di San Lorenzo, che è stata costruita tra il XIV e il XV secolo rimanendo però incompleta. Nel chiostro è possibile vedere il Museo Capitolare, che ospita importanti opere d’arte.

Perugia

Tra le cose da visitare a Perugia per gli amanti dell’arte c’è sicuramente la Galleria Nazionale dell’Umbria, situata presso il Palazzo dei Priori. L’esposizione ospita una delle raccolte di opere d’arte più complete del centro Italia ed è organizzata in un percorso che segue l’ordine cronologico a partire dal XIII fino al XIX secolo. Qui si possono ammirare quadri del Pinturicchio, di Piero della Francesca, del Beato Angelico e del Perugino.

Situato nella centralissima Piazza Danti, un altro luogo da vedere a Perugia è il Pozzo Etrusco, un serbatoio idrico che come dice il nome risale addirittura all’epoca pre-romana (tra il IV e il III secolo avanti Cristo). Il pozzo, profondo 37 metri e con un diametro di 5 metri, è visitabile e accessibile fino al punto più profondo.

Sebbene il modo migliore per visitare il centro sia a piedi, disporre di un’auto permette di vedere luoghi un po’ più lontani, fuori dal flusso turistico di massa e quindi sicuramente più autentici. Uno di questi è l‘Ipogeo dei Volumni, situato appena fuori dal centro storico in zona Ponte San Giovanni. Si tratta del più antico monumento funerario di epoca etrusca e fa parte della più ampia necropoli “del Palazzone”, che contiene circa 200 tombe, di cui solo una parte visitabile.

Spostandosi con un'auto a noleggio nei dintorni della città, un itinerario consigliato è quello che porta al lago Trasimeno, il più grande dell’Italia centrale. Oltre ai panorami mozzafiato che il lago regala, sono davvero tanti i borghi che vi si affacciano: da visitare perché ognuno vanta il proprio carattere unico e la propria storia spesso secolare.

Perugia

Tra le cose per cui Perugia è famosa nel mondo c’è anche il cioccolato, che rappresenta una delle tradizioni culinarie della zona. La città è sede di una delle aziende del settore più importanti al mondo. La Perugina, che prende il nome proprio da Perugia, oltre allo stabilimento ha anche realizzato un vero e proprio museo dedicato all’arte della cioccolateria, la “Casa del Cioccolato Perugina”. Una tappa immancabile per i golosi… e non solo.

Insomma, indipendentemente da qual è il motivo che vi porta a Perugia e dintorni, il suo fascino medioevale e le sue tante attrazioni, per gli occhi e per la gola, vi faranno sicuramente innamorare di questa città.

Page author

Articolo di Antonio

26 Post