Save

Le migliori spiagge di San Francisco Bay

Page author

by Sofia - 25 gennaio 2019

San Francisco e South San Francisco sono due città davvero vicine dal punto di vista geografico ma, allo stesso tempo, accomunate solo dal fatto di trovarsi ubicate in California e affacciarsi sulla baia omonima. Anche la sorella minore, con attrazioni quali la Gray Whale Cove con la sua spiaggia tranquilla e soleggiata, il Pacifica Pier dove godersi una passeggiata al tramonto, l’Orange Memorial Park dove fare un po’ di sport e il Downtown con il suo Plymire-Scharz House and Museum per gli amanti della cultura, è una località non da meno e tutta da scoprire.

Dopo averne visitato le zone e i quartieri più importanti, comunque, vi consigliamo di dirigervi verso la vicina San Francisco per godervi alcuni giorni di sole e mare su una delle bellissime spiagge che ne caratterizzano la baia che ne porta lo stesso nome. 

Ecco quindi che, a seguire, vi proponiamo una breve guida su quelle che, almeno a nostro giudizio, sono le migliori spiagge dell’area, tutte raggiungibili in auto in giornata usufruendo del servizio di noleggio auto che le agenzie in loco vi mettono a disposizione:



San Francisco Bay

Stinson beach

A circa un’ora e dieci minuti di guida attraversando il Golden Gate Bridge sulla Panoramic Highway, Stinson Beach si propone come una destinazione di gran lunga più alternative rispetto alla più affollata Ocean Beach, nonché il luogo ideale per allontanarsi per un po’ (ma non troppo) dal caos cittadino. Il suo nome le è stato attribuito nel 1916 in onore dell’omonimo primo proprietario che acquistò il terreno circostante nel 1866 adibendolo inizialmente a zona d’allevamento. Oggi proprietà del National Park Service, la spiaggia è caratterizzata da acque calme e distese sconfinate di sabbia, ideali per costruire castelli o fare una breve nuotata con i bambini. In più, i boschi e le formazioni rocciose che si trovano sullo sfondo rendono l’atmosfera ancora più unica e il paesaggio degno di un servizio fotografico. Come se questo non bastasse, con un po’ di fortuna non dovrete neanche entrare in acqua per poter ammirare, in lontananza, delfini, foche e balene – specie più che mai amate e in grado di attirare l’attenzione soprattutto dei più piccoli. Viste tutte queste attrazioni, vi consigliamo di giungere sul posto prima delle 10 del mattino, orario in cui gli spazi disponibili nel parcheggio principale iniziano a riempirsi.  

Agate Beach County Park

Sempre verso nord rispetto a South San Francisco, la CA-1 S vi condurrà in un’ora e mezza a questa seconda località di mare particolarmente amata dai locali. Agate Beach è il luogo adatto per coloro che non concepiscono la spiaggia come un luogo solamente adibito all’abbronzatura. Qui, infatti, avrete la possibilità di vivere un’esperienza a 360 gradi, con piscine di acqua marina che si estendono su una superficie percorribile nei momenti di bassa marea, lunga circa quattro km ma, anche, numerose specie di uccelli locali e leoni marini a farvi da compagni di viaggio. Se non trovate immediatamente la spiaggia, non scoraggiatevi; succede infatti alla maggior parte dei turisti, un po’ per l’ubicazione semi nascosta del luogo e un po’ per la mancanza di segnaletica stradale – spesso rubata. Per approfittare al massimo della vostra permanenza a Agate Beach, vi consigliamo di parcheggiare nelle apposite zone messe a disposizione dal campeggio locale oppure dal Big Lagoon County Park.



San Francisco Bay

Devil’s Slide

In passato nota anche come Grey Whale Cove, questa spiaggia che sfiora i 275 metri di lunghezzasi trova a soli 25 minuti d’auto dal Downtown di South San Francisco, prendendo la CA-1 N e proseguendo sulla Pacific Coast Highway.Prima di recarvici, comunque, dovreste anche conoscere il suo secondo soprannome: Edun. Strano ma non troppo, soprattutto leggendolo al contrario: “nude” in inglese e, come si potrà facilmente intuire, “nudo” in italiano. Questa spiaggia, entrata nella giurisdizione del sistema dei parchi statali californiani nel 2001, è infatti una delle poche in zona in cui ci si può concedere un bagno in piena libertà. Sempre in ambito di soprannomi, ci sembra interessante precisare che “Devil’s Slide” deriva dalle frane che hanno colpito il luogo come conseguenza della costruzione dei numerosi tunnel oggi presenti. Il mare, qui, è piuttosto mosso, e per questa ragione vi consigliamo di concedervi al massimo una camminata sul litorale per rinfrescarvi. Inoltre, per occupare il vostro tempo, potreste dedicarvi all’avvistamento di balene, oppure ammirare in completo silenzio i dirupi scoscesi che si buttano a capofitto sull’Oceano; una vera e propria fonte d’ispirazione che ci riporta alla memoria i capolavori romantici di William Turner, il “pittore del Sublime”.  

Montara State Beach

Proseguendo per altri cinque minuti verso sud sulla CA-1 S che costeggia il parco statale McNee Ranch, vi troverete su questa spiaggia talmente isolata da appartenere, almeno in apparenza, a un mondo a parte. Dopo aver percorso una strada polverosa e scoscesa fino al livello del mare, vi troverete di fronte alla vista mozzafiato che solo l’infinita distesa dell’Oceano Pacifico è in grado di regalarvi, limitata solo dalle collinette situate sia in direzione Nord che Sud. Tra le attività tra cui scegliere, citiamo la possibilità di fare una gita a cavallo o praticare escursionismo, pescare e cimentarsi con il windsurf, andare in barca e dedicarsi all’avvistamento di uccelli e specie locali rare. In zona, non mancano comunque le comodità, con ristoranti e negozi di alimentari in cui rifornirsi in caso voleste trascorrere in spiaggia l’intera giornata. Se, invece, decideste di spingervi oltre per godervi l’alba, a Point Montara è presente un faro oggi adibito a ostello dai prezzi accessibili. Ricordiamo, inoltre, soprattutto per chi amasse alla follia la solitudine e il silenzio, che a parte la spiaggia c’è anche la Montagna di Montara (anche conosciuta come McNee Ranch), appartenente alla catena montuosa di Santa Cruz e unico habitat di montagna presente in oltre duecento km di costa. 



San Fransisco Bay

Pacifica State Beach

Prendendo la CA-1 N e guidando per venti minuti vi troverete su questa spiaggia davvero particolare per il soprannome con cui la conoscono meglio il locali: “Taco Bell Beach”. Anche se non siete fanatici di fast food, vi assicuriamo che in questo caso il prezzo vale il biglietto, considerando che da questo ristorante si gode di una delle più belle viste del mondo. Tra un bagno e l’altro, vi consigliamo di quindi di rilassarvi un po’ sulla sua terrazza con vista mare e di godervi il lusso di ordinare un boccone direttamente dalla finestra che dà sulla spiaggia.

Ocean Beach

Eccoci finalmente e inevitabilmente alla spiaggia più grande e popolare della zona, tanto amata dai più modaioli e festaioli quanto schivata da chi preferisce godersi qualche istante di solitudine e silenzio lontano dal trambusto cittadino. Ad ogni modo, un salto in zona è inevitabile, soprattutto considerando la breve distanza che separa Ocean Beach dal centro di South San Francisco, poco più di quindici minuti imboccando Skyline Boulevard e la I-280 S. La spiaggia, che si estende per circa sette km dallo Zoo a sud alla Cliff House a Nord, è osannata dai surfisti esperti. Se siete quindi alle prime armi in questo sport, vi consigliamo caldamente di limitarvi a scattare qualche foto o fare una bella passeggiata sul litorale, magari con il vostro amico a quattro zampe come compagno, viste le forti correnti che caratterizzano le sue acque. Ocean Beach è anche l’unica spiaggia in California a mettere a disposizione dei turisti aree (per la precisione sedici) in cui accendere un fuoco. Se siete quindi nei paraggi dal 1° marzo al 31 ottobre, approfittatene per organizzare una suggestiva grigliata in compagnia degli amici, dalle 6 del mattino alle 21:30. Se, poi, siete abbastanza fortunati da trovarvi in zona in un momento di bassa marea, camminate fino a Ortega Street e cercate di avvistare lo scafo della “King Philip”, che sbuca a una breve distanza dalla riva. Quest’ultima è solo una delle venti navi naufragate sulla spiaggia tra il 1850 e il 1926. 

Fort Funston

Giungiamo ora alla conclusione della nostra vacanza di sole e mare in California con una tappa d’obbligo a Fort Funston, distante solo quindici minuti da South San Francisco sulla Skyline Boulevard e la I-280 S. Questo luogo deve il suo nome alla presenza di una vecchio edificio adibito in passato a struttura di difesa del porto. Ora, questa è riconosciuta come la parte di litorale più dog-friendly della città, dove è possibile giocare liberamente e togliere il guinzaglio ai cani. Inoltre, in zona sono presenti numerosi percorsi tutti da esplorare per chi fosse alla ricerca di un po’ di avventura e sano esercizio fisico. In più, qui, si può anche andare in deltaplano, fare parasailing, visitare le rovine del battaglione di artiglieria  Battery Davis oppure, semplicemente, scattare una foto alle specie di piante native. 

Page author

Articolo di Sofia

16 Post