Save

L’oro rosso della Calabria: i migliori piatti piccanti di Lamezia Terme

Page author

by David Conti - 17 settembre 2019

Sebbene sia nata solo di recente – essendo frutto di una risoluzione del Senato datata 1968 che stabiliva la fusione dei comuni calabresi di Nicastro, Sambiase e Santa Eufemia Lamezia – Lamezia Terme è riuscita in poco tempo a diventare una località turistica rinomata a livello europeo, grazie ai servizi di qualità che mette a disposizione di tutti i suoi visitatori. Tra questi, hotel eleganti, la vicinanza di un importante scalo aeroportuale e attrazioni quali siti archeologici e un rinomato centro benessere. Senza dimenticarsi, poi, della simpatia e l’accoglienza tipica locale e della ricca gastronomia regionale, il cui punto di forza è il peperoncino.



Lamezia Terme

Facendo dunque affidamento al servizio di noleggio auto potrete esplorare la zona, pronti a un’esperienza culinaria senza paragoni che vi porterà a scoprire i migliori piatti a base di o contenenti l’immancabile “oro rosso” calabrese:

Morzello

Questo panino imbottito di trippa e frattaglie di bovino, tradizionalmente, consisteva nella colazione degli operai del luogo. Secondo la leggenda, questo piatto popolare venne inventato per puro caso da un povera donna che, rimasta vedova e con due figli a carico, decise di far bollire in un pentolone anziché buttare gli scarti di un macello. Aggiungendovi un concentrato di pomodoro, sale, origano, alloro e peperoncini piccanti, si creò uno dei piatti locali preferiti tanto da studenti e manovali, quanto da baroni e cavalieri.

Olive ammaccate

Si possono provare praticamente ovunque – dalle taverne, al mercato, al ristorante di classe. Marchio di fabbrica di Lamezia, queste olive verdi vengono prima schiacciate e conservate per qualche giorno in acqua fredda e poi sgocciolate e condite con olio extra vergine d’oliva. A dare loro il tocco finale, non potrebbero mancare una decina di peperoncini piccanti. Non vi resta che riunirvi per un aperitivo con gli amici e gustarvele accompagnate da una bella fetta di pane casereccio.



Lamezia Terme

Peperonata al peperoncino

Rispetto alla versione tradizionale di questo piatto, quella calabrese prevede l’aggiunta dell’”oro rosso” per contrastare il sapore dolciastro dei peperoni. Una scelta non solo per soddisfare i palati più raffinati e coloro che preferiscono il gusto aromatico e allo stesso tempo piccante ma, anche, apportare tanti benefici al corpo umano; basti citare che il peperoncino ha proprietà antibatteriche, è ricco di Vitamina C, favorisce la digestione, ha un potere antiossidante e facilita la guarigione dai fastidiosi problemi respiratori che ci colpiscono soprattutto durante i mesi più freddi dell’anno.

Sardella

Chiudiamo con una ricetta che, seppur tipica di Crotone, non avrete di certo alcuna difficoltà a trovare anche a Lamezia Terme. Si tratta di una conserva – anche nota come rosamarina o caviale dei poveri – preparata a base di pesci bianchetti – la sardine appena nate –, che vengono amalgamati con peperoncino e finocchio selvatico. Siccome la pesca di questa specie è oggi vietata in Europa, la sua nuova versione è a base di pesce ghiaccio. Dopo la teoria, non manca che fare un po’ di pratica; mancano solo tre elementi fondamentali: una scorta abbondante di pane pitta, tanto olio d’oliva e buona compagnia. 

Page author

Articolo di David Conti

4 Post