Save

Luoghi storici di Firenze

Page author

by Piero

Fra le più belle città del mondo e patrimonio dell’umanità UNESCO, Firenze è la città d’arte per eccellenza. Importante fin dal medioevo, è considerata la culla del Rinascimento italiano, fenomeno di arte e cultura che ha avuto profonde ripercussioni sull’arte europea. Patria di Dante Alighieri, fra i maggiori maestri del volgare italiano e autore della Divina Commedia, la città ha subito trasformazioni attraverso varie epoche ma conserva monumenti di pregio che fanno la storia dell’architettura, della scultura e della pittura italiana, e non solo.

Uno fra i più importanti luoghi da visitare, a due passi da Piazza della Signoria, è sicuramente la Galleria degli Uffizi, con la sua splendida collezione di gemme, armi, strumenti scientifici, quadri, sculture e tanto altro. Costruita a partire dal 1560 per volere di Cosimo I de’ Medici, l’edificio era originariamente destinato a ospitare gli uffici amministrativi e giudiziari della città. A Giorgio Vasari si deve la progettazione del complesso. Nel 1789 il granduca Pietro Leopoldo aprì al pubblico la Galleria, che esponeva le opere d’arte di proprietà della famiglia dei Medici, a cui poi nel corso del tempo se ne aggiunsero altre. Attualmente la Galleria degli Uffizi è uno dei musei più famosi del mondo ed è anche uno dei più visitati.

In piazza del Duomo, potrete ammirare un’altra meraviglia di Firenze: il campanile di Giotto. Importante testimonianza del gotico fiorentino, il campanile fu iniziato da Giotto nel 1334 e completato solo nel 1359 da Francesco Talenti. Con i suoi 85 metri di altezza, i marmi bianchi, rossi e verdi che lo ricoprono e le formelle ottagonali progettate da Giotto stesso e da Andrea Pisano è uno dei luoghi simbolo di Firenze.

Anche nei dintorni della città, fra le dolci colline di Firenze, numerosi sono i siti di interesse storico-artistico da vedere. Fra questi a Pozzolatico, a pochi minuti di macchina dal centro, sorge la Villa De Larderel che risale al XIV° secolo. La facciata tipica del tardo barocco toscano lascia il posto, nella parte più antica, a stucchi e affreschi che ne decorano l’interno. La villa è inserita in un parco ed è abbellita da un laghetto artificiale. L’edificio è attualmente sede della Scuola Waldorf di Firenze.

Gli edifici e le opere a cui si è fatto cenno in questa breve guida sono alcuni fra i più belli di Firenze. Giocoforza ne abbiamo tralasciati tanti altri come: il gruppo scultoreo di Ercole e Caco, la cupola del Duomo e il Battistero, la fontana di Nettuno, solo per citarne alcuni. Per tutti gli amanti dell’arte è certamente una tappa da non perdere: Allora cosa aspettate? Venite a visitarla!

Page author

Articolo di Piero

33 Post