Save

Mississippi on the road: costeggia il fiume e scopri gli USA

Page author

by Roberto - 29 ottobre 2019

Con i suoi 5.970 km, il leggendario Mississippi è il fiume più lungo degli Stati Uniti e il terzo al mondo dopo il Nilo e il Rio delle Amazzoni. Ottima notizia per gli amanti delle avventure sulle quattro ruote: la Great River Road – che ne segue il corso portando dal lago Itasca in Minnesota al Golfo del Messico dopo aver attraversato altri otto Stati – è molto di più che una semplice strada. Il titolo di National Scenic Byway conferitole, infatti, distingue le località e le attrazioni che troverete lungo il percorso in quanto a livello culturale, storico, naturalistico, ricreativo e paesaggistico, così da rendere obbligatorio fare numerose soste: pensate che, anche se il tragitto sarebbe percorribile in 36 ore filate, la maggior parte delle persone impiega una media di 4-10 giorni per completarlo.



Mississippi

Per rendere la vostra esperienza unica e irripetibile, vi presentiamo a seguire una breve guida contenente le soste a nostro giudizio d’obbligo durante il vostro viaggio. Usufruite del servizio di noleggio auto che le nostre agenzie ubicate su tutto il territorio statunitense – come quelle in Mississippi – mettono a vostra disposizione e scoprite alcune delle seguenti:

Itasca State Park

La prima delle due tappe del Minnesota che vi proponiamo è proprio il già citato luogo d’origine del Minnesota. Fondato nel 1891 e definito con i suoi quasi 13.000 ettari d’estensione un “santuario” della natura, l’Itasca è il più antico parco dello “Stato dei 10.000 laghi”. Al suo interno, potrete trovare il Wilderness Sanctuary – istituzione fondata nel 1939 dall’Accademia Scientifica del Minnesota per proteggere l’ecosistema locale – oltre cento laghi, 280 specie di piante native in pericolo d’estinzione – come le alghe di Oakes e il fiore del cuculo –, numerosi sentieri adatti ai più svariati livelli di difficoltà e luoghi perfetti per dedicarsi al birdwatching. 

Minneapolis/St. Paul



Minneapolis

Proseguendo verso sud per quasi quattro ore, cambierete decisamente scenario giungendo alle cosiddette “Twin Cities”, situate sulle sponde opposte del Mississippi. A Minneapolis – la città più popolata – vi suggeriamo di visitare lo Sculpture Garden e l’Institute of Arts – celebri rispettivamente per vedere allineate 42 statue di artisti di caratura internazionale e i dipinti di Rubens e Rembrandt –, scattare qualche foto ricordo al Lego Imagination Center – dove i classici mattoncini colorati assumono dimensioni pazzesche – e dedicarvi a qualche ora di shopping al Mall of America – il centro commerciale di maggiori dimensioni degli States nella vicina Bloomington. St. Paul è invece la Capitale, il luogo che ha dato i natali al fumettista Charles Shulz – creatore di Charlie Brown, Snoopy e Linus – ospita favolose collezioni di giocattoli nel suo Children’s Museum ed è incastonata nei suggestivi paesaggi naturali circostanti.

The Quad Cities

Quest’area costituita dalle cittadine di Davenport e Bettendorf in Iowa e Moline, East Moline e Rock Island in Illinois riesce, viste le dimensioni, a garantire ai suoi visitatori le emozioni tipiche delle grandi città ed è caratterizzata, allo stesso tempo, dal clima familiare garantito dall’accoglienza unica dei suoi quasi 400.000 abitanti. Fermatevi all’ultramoderno museo d’arte Figge, il parco acquatico Splash Landing, assistete a uno spettacolo al Music Guild, portate i vostri figli all’Empire Park evisitate il Broadway Historic District

St. Louis



St. Louis

Città del Missouri fuori dalle rotte turistiche tradizionali e per questo molto autentica. Fondata nel 1764 dai mercanti di pellicce di origine francese, si distingue oggi nei campi medico e delle biotecnologie, oltre che del baseball. Le sue attrazioni principali sono il Gateway Arch – l’arco più alto del mondo la cui struttura in acciaio domina dagli anni ’60 sul paesaggio circostante –, i giardini botanici del Missouri e la cattedrale di St. Louis – dedicata a Luigi IX di Francia.

Memphis

Quando si pensa a questa località del Tennessee la si associa immediatamente a Rock’n’Roll. Godetevi un concerto dal vivo in uno dei tanti locali che popolano Beale Street, fate un tour agli studi di registrazione Sun Studios – dove Johnny Cash, Elvis Presley e Ike Turner hanno inciso i loro primi successi – e visitate Graceland – lussuosa dimora del “King” che oggi ospita anche la sua tomba e collezioni personali di auto e aerei.

Greenville

Se la vostra sete di musica non dovesse ancora essersi appagata, non potrete fare altro che proseguire il vostro viaggio fino a raggiungere uno dei centri principali del Mississippi Delta. Nel caso aveste l’opportunità di trovarvi in zona nel mese di settembre, non perdetevi il Blues and Heritage Festival, l’evento dedicato esclusivamente all’omonimo genere più grande del mondo. Il Museum Mile, invece, ospita una collezione di musei che espongono tesori tanti d’epoca pre-colombiana quanto risalenti alla Guerra Fredda.

New Orleans

Meta d’eccellenza della Louisiana e ultima tappa sulla Great River Road, New Orleans è una città come poche altre. Qui, godetevi le celebrazioni che si tengono durante il Mardi Gras e il Jazz Fest, esplorate a piedi l’Arts District – pieno zeppo di musei e gallerie d’arte –e il quartiere francese con i suoi edifici d’epoca e il museo dedicato all’inquietante mondo del Voodoo.

Page author

Articolo di Roberto

109 Post