Save

“Motor Valley” italiana: la guida completa

Page author

by Hertz - 27 gennaio 2020

Sarebbe facile confonderla con qualunque altra regione italiana: ottima cucina casalinga accompagnata dalla straordinaria ospitalità dei locali, paesaggi variegati e attrazioni Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

L’Emilia Romagna, però, ha una marcia in più, essendo anche considerata la Terra dei Motori della nostra penisola. Nei dintorni di Modena, Parma, Bologna e altri centri romagnoli, si trovano infatti ben 4 autodromi internazionali, 6 centri di formazione specializzati, 6 case costruttrici, 11 musei, 19 collezioni, 7 operatori del settore e 188 team sportivi, che la rendono una meta di pellegrinaggio per gli appassionati dell’alta velocità.

A seguire, vi guidiamo quindi alla scoperta delle migliori attrazioni emiliano-romagnole relazionate con il mondo dei motori, tutte raggiungibili facendo affidamento al servizio di noleggio auto che le nostre agenzie locali mettono a vostra disposizione. Inutile dire che noi vi consigliamo di scegliere uno dei nostri modelli della Selezione Italia, per godere al massimo dell'esperienza tricolore.

Ferrari, Maranello



Ferrari

Iniziamo la nostra avventura nella Terra dei Motori con una sosta nella città che ospita alcune delle attrazioni più amate a livello internazionale dagli appassionati delle quattro ruote.

A una breve distanza dalla Ghirlandina vi attendono i musei dedicati al Cavallino Rampante di Modena e Maranello. Per quanto riguarda il primo – situato a soli 20 minuti di distanza dal centro e sempre aperto al pubblico al costo di 17 euro –, ci piace descriverlo come il più sentimentale dei due. Mentre un grande e moderno padiglione ospita alcuni dei modelli più famosi della Ferrari intervallati da video che ne raccontano le vicende, un secondo vecchio edificio vi mostra le origini della leggenda. Qui si trovavano infatti la casa e l’officina meccanica di Alfredo, capace di tramandare l’amore per i motori al figlio Enzo già in tenera età. Già che ci siete, non perdetevi una capatina all’Autodromo di Modena che, distante solo 20 minuti sull’SS9, vi darà la possibilità di provare l’ebbrezza della velocità mettendovi al volante di una 458 Challenge.

Da qui, proseguite verso il museo Ferrari di Maranello per completare la vostra giornata facendovi una scorpacciata di cultura automobilistica attraverso varie sale specificamente incentrate su corse su strada e pista, macchine lussuose e cinema hollywoodiano. Anche se il costo del biglietto d’entrata è uguale a quello del museo modenese, vi consigliamo di acquistarli entrambi per un totale di 26 euro, anche considerando che distano solo 30 minuti d’auto uno dall’altro.

Ducati, Borgo Panigale



Ducati

A soli 20 minuti di distanza dalla torre degli Asinelli bolognese, il museo della Ducati vi attende per una giornata che, vi assicuriamo, rimarrà per sempre nei vostri cuori.

Il museo è aperto al pubblico tutti i giorni della settimana dalle 9.00 alle 18.00 fatta eccezione per il mercoledì e la domenica e il prezzo del biglietto è di 17 euro per gli adulti, 12 euro per il ridotto e gratuito per i bambini fino agli 11 anni d’età. Immagini, audio, testi e video si intrecciano alla perfezione per fare da sfondo alla fantastica storia ultra-novantenne di questa mitica azienda, visitabile in circa un’ora.

La storia della Ducati si articola su tre percorsi espositivi: la sua evoluzione socio-culturale dal 1946 – raccontata in una galleria composta da 15 moto da strada –, le vittorie sportive – con i modelli Racing esposti insieme a tute e trofei – e i momenti salienti – ripercorrendo fatti, persone e innovazioni tecnologiche che la rendono così speciale.

Dopo aver ammirato la nuova Diavel, l’Hypermotard, la Monster e la Supersport, non perdetevi il tour guidato alla fabbrica, dove la produzione tocca nei momenti di punta i 350-400 esemplari al giorno. Al prezzo di 32 euro potrete scoprire tutti i segreti che rendono queste moto uniche ogni lunedì, martedì, giovedì e venerdì.

Lamborghini, Sant'Agata



Lamborghini

Sempre nelle vicinanze di Bologna e per la precisione in località Sant’Agata – un paesino situato a 45 minuti d’auto sulla Tangenziale Nord – troverete un museo dedicato a una delle auto più costose e lussuose del mondo.

A dimostrazione del fatto che Lamborghini non è solo simbolo di eleganza ma anche d’avanguardia allo stato puro, il vecchio museo è stato rinnovato e convertito in MUDETEC o Museo delle Tecnologie.

Qui, passato e futuro trovano un punto di dialogo sorprendente proprio grazie all’intervento della tecnologia, in grado di offrire un’esperienza interattiva al visitatore di ogni età. Basti pensare, a questo proposito, all’iper-realistico simulatore di guida, che vi permetterà di provare le forti emozioni che solo Lamborghini è in grado di offrirvi. Tra le altre, le prime Miura e Countach e le più recenti Asterion e Centenario vi aspettano tutti i giorni – in orario invernale dalle 9.30 alle 18.00 e in estate dalle 9.30 alle 19.00.

Non ne avete abbastanza? Combinate la visita al museo con quella alla fabbrica adiacente per solo 75 euro; qui, potrete ammirare alcune delle principali linee di produzione della Lamborghini, come la V10 – dove nasce la Huracán – e la V12 – dove il motore e il telaio dell’Aventador si fondono.

Scegliete dunque da quale meravigliosa città dell'Emilia Romagna partire, mettete in moto la vostra auto a noleggio, magari scelta fra i nostri modelli della Selezione Italia, e andate alla scoperta della storia delle quattro (e delle due) ruote tutte nostrane.

Page author

Articolo di Hertz

434 Post