autonoleggio

Gold Plus Rewards
  • Non sei ancora socio? Iscriviti

Original Six: una guida di viaggio per l’NHL

Page author

By Conrad

Eccoci all'inizio del nuovo campionato di NHL, la principale lega al mondo di hockey su ghiaccio. Quella che si sta giocando è una stagione particolare, l’ultima prima di giungere al centenario dalla fondazione della famosa competizione nordamericana.

 

La National Hockey League è composta da 30 squadre che competono per aggiudicarsi la famosa Stanley Cup, tra cui spiccano le sei squadre di più antica fondazione tuttora esistenti ed oggi conosciute come Original Six.

 

Eccovi una guida sul profilo di queste squadre e dove poterle vedere in azione:

 

Montreal Canadiens

 

La prima squadra a far parte dell’NHL, e fondata nel 1909 ancora prima della nascita della lega stessa. Il loro logo (CH) è un acronimo di Hockey Canadien, dal nome che la squadra assunse nel 1916: “Le Club de Hockey Canadien”. Nato come team esclusivamente composto da giocatori francofoni, mantiene tuttora una cultura francese ben radicata. Dopo una bella partita a Montreal, consigliamo una sosta alla Basilica di Notre-Dame, il Monte Royal e i Giardini Botanici.

 

Toronto Maple Leafs

 

Unico team che insieme ai connazionali di Montreal appartiene alla prima NHL in assoluto nella storia. Dopo molti cambi, il loro nome e simbolo attuale gli viene attribuito durante la stagione 1926-27 dal nuovo presidente Conn Smythe. Assolutamente da non perdere durante il vostro soggiorno in città: le celebri Cascate del Niagara, il Lago Ontario e, per gli amanti della natura incontaminata, il Toronto Island Park.

 

Boston Bruins

 

Non saranno la squadra più vecchia in assoluto del campionato, ma per lo meno si aggiudicano il primo posto tra le connazionali statunitensi.Il nome “Bruins”, che significa “orsi bruni” in antico inglese, è tuttora quello dato dal primo presidente Charles Adams, che voleva un gruppo di lottatori in campo.Tra le tappe essenziali di ogni visita in città, consigliamo il Museo di Belle Arti, la George’s Island – una delle 11 isolette che costituiscono la baia – e il Freedom Trail, percorribile a piedi gratuitamente per scoprire a fondo i segreti locali.

 

Chicago Blackhawks

 

Questo team, insieme ai due che seguono, è stato fondato nel 1926. Così nominato dal maggiore McLaughlin in onore del battaglione di cui era comandante, la squadra si è chiamata “Black Hawks” fino al 1986, anno in cui si è scoperto l’errore tipografico. Non perdetevi il Lago Michigan, una passeggiata per il Millennium Park e la Michigan Avenue. 

 

Detroit Red Wings

 

Da Victoria Cougars a Detroit Cougars nel 1927, fino al finale Red Wings nel 1932. Questa è in breve la storia di questo team che, nonostante il nome, giocò il primo anno della lega a Windsor, in Ontario. Il loro logo (una ruota alata) è stato ripreso dal proprietario multimilionario Norris in onore di un club amatoriale di atletica cittadino. Imperdibili: l’Istituto d’Arte di Detroit, e il Motown Museum per gli appassionati di musica.

 

New York Rangers

 

Vi presentiamo infine una delle due squadre di Hockey in città, insieme ai New York Americans. Il presidente Rickard aveva le idee chiare dall’inizio però, e non voleva essere secondo a nessuno e per questo arruolò Conn Smythe per essere competitivo. Date le dimensioni di New York City, consigliamo di noleggiare un'auto per visitare comodamente le sue mille attrazioni, tra le quali spiccano la Statua della Libertà, Central Park e Times Square.

 

Il fascino dell’NHL dura quasi da cent’anni e man mano che si avvicina il 2017 e con lui il centenario dell'NHL, sempre più fan non vedono l'ora di assistere alla celebrazione di questo evento imperdibile. Quindi, se non avete mai assistito ad una partita di hockey sul ghiaccio, o se volete vivere un pezzo di cultura americana, vi consigliamo di prendere l’occasione e partire alla scoperta del Nord America.

Page author

Articolo di Conrad

27 Post