Save

Perché amiamo guidare a Fuerteventura

Page author

by Hertz - 14 febbraio 2020

Al secondo posto per dimensioni tra le isole che compongono l’arcipelago canario, Fuerteventura si distingue per l’elevato numero di parchi naturali, spiagge e locali notturni presenti sul suo territorio.

Grazie a una superficie meno montagnosa rispetto alle sorelle, Fuerteventura risulta anche essere particolarmente adatta per essere visitata sulle quattro ruote. Facendo affidamento al servizio di noleggio auto che le nostre agenzie locali mettono a vostra disposizione, potrete visitare l’isola in completa libertà e concedervi una pausa lungo le sue strade panoramiche principali, che vi presentiamo a seguire:  

La strada settentrionale

Solo 32 km – equivalenti a mezz’ora circa d’auto – sono la distanza che separa le magnifiche spiagge di El Cotillo e del Corralejo, tra le migliori della costa nord-occidentale e orientale dell’isola. A collegarle, tappa intermedia del vostro viaggio sarà La Oliva, situata in posizione meridionale rispetto alle precedenti al punto d’incontro della FV-10 e la FV-101.



Fuerteventura

El Cotillo è un paesino di pescatori che, devoto alla vergine del Buen Viaje, si distingue per l’ottima gastronomia tradizionale e spiagge tropicali come Playa del Castillo, Playa del Ajibe de la Cueva e Playa del Águila.

La cittadina di La Oliva merita una breve sosta per ammirare la chiesa di Nuestra Señora costruita in pietre laviche nere e la Casa de los Coroneles, splendido esempio di architettura domestica. Incredibile come, al Corralejo, non siano le acque cristalline dell’Oceano Atlantico a lasciare di stucco, quanto piuttosto i paesaggi extraterrestri creati da sconfinate dune desertiche rosse, gialle e ocra attorniate da vulcani spenti di colore rosso.

Parco rurale di Betancuria

La zona centro-occidentale di Fuerteventura è invece occupata da questo parco che, istituito nel 1987, è raggiungibile guidando sulla strada panoramica FV-30 e la FV-207 per mezz’ora.



Fuerteventura

Questo è un luogo davvero magico in cui è possibile dedicarsi al trekking immergendosi nella natura a 360° e facendosi avvolgere da paesaggi per lo più desertici, che vengono interrotti qua e là da calanchi e crinali. Al suo interno, troverete inoltre piante a rischio d’estinzione e specie protette di uccelli.

La strada meridionale

86 km o un’ora e quindici minuti d’auto sulla FV-2 è infine la distanza che separa Morro Jable e Gran Tarajal. Mentre la prima cittadina mette a vostra disposizione una grande varietà di ottimi ristoranti, una marina e una splendida spiaggia che si estende per un km in lunghezza, la seconda è uno dei principali centri commerciali e turistici di Fuerteventura, a causa della posizione geografica strategica che occupa.



Fuerteventura

Seppur la sua spiaggia principale, dominata da un tipo di sabbia che assume sfumature grigio-castane, non può competere con quelle del Corralejo, risulta essere particolarmente adatta per coloro che viaggiano con i più piccoli o vogliono praticare sport acquatici, grazie alla tranquillità delle sue acque e la profondità ridotta dei suoi fondali.

Durante il tragitto, attraverserete il parco naturale di Jandía, anch’esso fondato nel 1987. Il suo territorio, costituito quasi prevalentemente da zone desertiche, vede alternarsi spiagge di dimensioni ridotte a distese sabbiose chilometriche dominate dalle dune, promontori a picco sul mare dalla parvenza minacciosa a montagne d’origine vulcanica.

Page author

Articolo di Hertz

414 Post