Save

Sapori triestini: un gustoso viaggio tra le due Europe

Page author

by Hertz - 18 gennaio 2018

Il tour di oggi ti guiderà alla scoperta di una città davvero incantevole e dei suoi prodotti enogastronomici che renderanno questa visita un piacere, sia per gli occhi sia per il palato.

Stiamo parlando della cosmopolita e affascinante Trieste, punto d’incontro tra Est e Ovest, città di frontiera dove le culture si sono incontrate e mescolate nel corso dei secoli e continuano a farlo tutt’oggi, disegnando uno scenario sospeso tra antiche tradizioni e modernità.

Una volta atterrato all’Aeroporto di Trieste, potrai noleggiare un’auto spaziosa e comoda per tutta la famiglia, come la Ford Galaxy, che può ospitare fino a 7 passeggeri, e partire alla scoperta delle specialità del territorio.

Prima di arrivare in città, ti consigliamo una sosta al Castello di Duino: dal maniero, costruito su uno sperone roccioso carsico, potrai godere di un’imperdibile vista sul Golfo di Trieste, e avrai l’occasione di visitare alcune delle stanze che in passato hanno ospitato alcuni personaggi illustri, come Johann Strauss, Franz Liszt, Mark Twain e Gabriele D'Annunzio.

Riprendiamo il viaggio verso la prima tappa all’insegna dei prodotti gastronomici del territorio: iniziamo visitando il caseificio Zidaric, che offre alcuni formaggi dai sapori unici. Tra tutti lo Jamar, la cui particolarità risiede nella sua lunga stagionatura all’interno di una grotta carsica, oltre a caciotte e ricotte fresche tutte prodotte con latte proveniente da mandrie locali.

A poca distanza da qui, ecco un’altra eccellenza del territorio: i prodotti della famiglia Zidarich. Ti consigliamo di visitare la grande cantina sotterranea, interamente scavata nella roccia, e degustare alcuni vini di eccellente qualità, tra cui il Vitovska e il Malvasia.

Prima di entrare in città, non potrai resistere al fascino del Castello Miramare: costruito tra il 1856 e il 1860 per volere dell’arciduca Massimiliano d’Asburgo, il complesso affaccia direttamente sul Golfo di Trieste, conserva ancora oggi gli arredi originali e comprende un vasto parco di quasi 22 ettari con una grande varietà di piante.

Inizia il tuo viaggio nel gusto da uno dei caffè storici della città: molti custodiscono ancora la testimonianza del loro grande trascorso, te ne accorgerai non appena varcherai le porte del Caffè degli Specchi, o del Caffè Tommaseo, che per anni è stato un punto di ritrovo per letterati come Joyce, Svevo e Saba. In alcuni di questi locali potrai degustare i tipici buffet a base di rebechin, lo spuntino di metà mattinata che era consuetudine dei lavoratori portuali, e che consiste in piccole porzioni di prelibatezze locali, come il prosciutto cotto affumicato tagliato a mano.

Un’altra meta imperdibile è la fabbrica del rinomato Caffè Illy: avrai l’occasione di visitare la famosa Università del Caffè Illy e scoprire tutti i segreti della produzione e del blending delle miscele, fino alla degustazione del prodotto finale.

Prosegui la tua visita in città in uno dei ristoranti del centro, che offrono meravigliosi prodotti del mare come i celebri sardoni. Puoi fermarti Al Bagatto, che da quasi 50 anni serve pesce freschissimo, o la Trattoria al Collio, una delle più antiche osterie della città, che prepara piatti della tradizione triestina di terra e di mare.

Prima di ripartire, non dimenticare di visitare almeno una delle caratteristiche osmizze disseminate lungo tutto il territorio carsico: non sono altro che le case dei contadini e dei piccoli produttori locali, che aprono le porte ai visitatori offrendo loro vini e alimenti locali, riconoscibili dalla tradizionale frasca che viene esposta per segnalarne l’apertura.

E i benefici del viaggio non finiscono qui. Iscriviti gratuitamente al programma Hertz Gold Plus Rewards: puoi accumulare punti e premi per i tuoi noleggi futuri.

Page author

Articolo di Hertz

272 Post