Save

Sulla Interstate 65 alla scoperta di Indianapolis

Page author

by Piero - 30 maggio 2018

Guidare attraverso gli Stati Uniti si rivela sempre un’esperienza unica, che fa entrare in contatto con il carattere dell’America più profonda, tra i suoi molteplici scenari e i suoi paradossi. In particolare, la Interstate 65 permette di scoprire il territorio americano da nord a sud: lunga più di 1.400 chilometri, questa autostrada collega la regione dei grandi laghi con il Golfo del Messico, attraversando quattro stati ed una incredibile varietà di paesaggi e di microclimi.

La Interstate 65 è un vero e proprio ponte tra gli stati del sud e il Midwest. Non importa da dove decidete di partire e dove avete intenzione di fermarvi, percorrerla vi farà assaporare il lato più autentico degli Stati Uniti. Potete ad esempio noleggiare un’auto nell’Indiana e proseguire verso sud, oppure viaggiare in direzione opposta fino a raggiungere il lago Michigan.

Merita sicuramente una fermata ed una visita la città di Indianapolis, una delle metropoli più importanti degli States, con una popolazione di oltre 800mila abitanti. Nella capitale dell’Indiana, famosa per i suoi 200 parchi cittadini, sono davvero tanti i punti di interesse. Ecco cosa vedere e cosa fare a Indianapolis.

Viaggiare sulla Interstate 65

La stessa Interstate 65 è già un’attrazione in sé. Se amate guidare per lunghe distanze ammirando lo scorrere dei panorami siete – letteralmente – sulla strada giusta. Questa highway attraversa lo stato dell’Indiana dall’area di Falls City, vicino al confine con il Kentucky a sud-est, fino alla regione Calumet nei pressi di Chicago, a nord-ovest. Ovviamente l’autostrada raggiunge la capitale Indianapolis, che è soprannominata “the Crossroad of America” per la presenza di altre tre strade interstatali. Insomma, se decidete di cambiare itinerario, da qui potete davvero raggiungere i quattro angoli dell’America.


Interstate 45

La 500 Miglia di Indianapolis

Soprannominata “Indy 500”, questa celebre corsa automobilistica affonda le sue radici nella storia del motorsport a stelle e strisce. La gara si svolge fin dal lontano 1911 e viene organizzata ogni anno nel weekend del Memorial Day, festa nazionale che quest’anno cade il prossimo 27 maggio. La corsa si tiene nell’Indianapolis Motor Speedway, uno dei più celebri circuiti “ovali” del mondo, oltre che uno dei più antichi (è stato costruito nel 1909). Le vetture si affrontano percorrendo diversi giri su un anello composto da quattro rettilinei con curve a 90 gradi. Se cercate l’emozione delle tipiche gare americane, questo è decisamente il posto giusto.

Il Broad Ripple Village e la sua vita notturna

Situato circa 11 chilometri a nord della downtown di Indianapolis, il Broad Ripple Village è una delle sette aree riconosciute come distretto culturale della città. La cittadina, fondata nel 1837 e poi inglobata nella metropoli, è celebre per la vita notturna e per essere un luogo di ritrovo delle generazioni più giovani, complice anche la vicinanza della Butler University. Il motto del quartiere è “noi siamo aperti se tu lo sei” e si riferisce non soltanto all’atmosfera aperta e tollerante, ma anche al fatto che molti pub e locali rimangono aperti fino a notte inoltrata, un orario non comune negli States.


Indianapolis

L’Indianapolis Zoo

Un’altra attrazione della capitale dell’Indiana è l’Indianapolis Zoo. Ubicato all’interno del White River State Park, comprende non solo uno zoo, ma anche un acquario e un giardino botanico. L’Indianapolis Zoo viene visitato ogni anno da oltre un milione di persone ed è coinvolto in attività di ricerca e conservazione di livello internazionale.

Il relax nei parchi cittadini

La città di Indianapolis, con i suoi famosi parchi urbani, è anche una meta ideale per rilassarsi e trascorrere dei momenti di tranquillità. Le aree verdi della città raggiungono in totale i 40 chilometri quadrati, rendendo la metropoli molto più vivibile di quanto non si possa pensare. In particolare, l’Eagle Creek Park è uno dei più grandi parchi urbani degli Stati Uniti, ma ci sono anche il Garfield Park, il Riverside Park e molti altri.

Page author

Articolo di Piero

38 Post