Save

Un 25 Aprile da paura o al galoppo?

Page author

by Hertz - 13 aprile 2018

L’Italia è ricca di borghi antichi e poco conosciuti, piccole perle che si accendono in primavera con eventi densi di storia e di cultura. Spesso non hai tempo per andare alla ricerca di queste tradizioni nascoste, ma nel 2018 il calendario primaverile è dalla tua parte.

La festa della liberazione del 25 aprile, infatti, cade di mercoledì ed è un’ottima occasione per goderti qualche giorno di relax, soprattutto se puoi fare il ponte.

Dal 23 al 25 aprile Bomarzo festeggia il patrono Sant’Anselmo. Per tre giorni il paese è in fermento: si colora e si anima con feste, sagre ed eventi, che culminano con il Palio del 25.

Noleggia un’auto Hertz di Selezione Italia By Fun Collection Italia da Viterbo o da Roma e immergiti nello spettacolo naturale delle colline del centro Italia, fino ad arrivare a Bomarzo.

Affamato dal viaggio? La Sagra del Biscotto è lì che ti aspetta. Dal 23 aprile 1973, in onore del patrono, vengono cotti ogni anno duemila biscotti all’anice a forma di ciambella. Anticamente erano chiamati "Pane di Sant'Anselmo" perché il vescovo Anselmo li distribuiva ai bisognosi e ai pellegrini diretti a Roma. La ricetta del biscotto di oggi è la stessa del VI secolo.

Per mantenere viva la tradizione sono nati laboratori per i giovani ai quali è stato insegnato il metodo per la sua realizzazione.

L’evento più importante si svolge il 25 aprile: il giorno del Palio nel campo di Fossatello.

La gara, le cui origini risalgono al 1600, è preceduta da riti e cerimonie che iniziano anche due giorni prima, con la presentazione e la messa in mostra del Palio in Chiesa.

Alla mattina del 25 vengono estratti i cavalli e durante tutta la giornata ci sono spettacoli di figuranti, travestimenti e un corteo in costume cinquecentesco.

I fantini appartengono ai cinque rioni del paese: Dentro, Borgo, Poggio, Croci e Madonna del Piano e si contendono il drappo, realizzato ogni anno da un artista diverso. La contrada che trionfa nei cinque giri dell’anello invita a cena tutti i concittadini per una festa allegra e carica di emozione.

Tra il pubblico ogni anno ci sono degli osservatori, che arrivano da Siena per studiare i fantini e accaparrarsi i più talentuosi.

Bomarzo è conosciuta anche per il Parco dei Mostri, una zona di 3 ettari che si estende a Nord del paese, dove l'opera dell'uomo si fonde con la natura in un modo più unico che raro.

Tra gli alberi e la vegetazione, infatti, spiccano sculture di basalto che ritraggono personaggi e animali mitologici, tra queste trovi anche una serie di monumenti: alcuni riprendono il mondo classico, altri hanno una struttura insolita e confondono lo spettatore con dei giochi di prospettiva. Il parco, realizzato nel XVI secolo dall'architetto Pirro Ligorio per i nobili Orsini, è un luogo incantato e grottesco, ricco di simboli e figure che spesso nemmeno gli studiosi più esperti hanno saputo interpretare.

Fai i bagagli e preparati a scoprire Bomarzo, dove la tradizione di paese si mescola con l'adrenalina del Palio e il fascino di un parco misterioso. Grazie a Hertz potrai vivere un ponte da raccontare, divertente e diverso dal solito.

Page author

Articolo di Hertz

271 Post