Save

Un incantevole autunno sul Lago di Garda

Page author

by Roberto - 28 novembre 2017

D’estate il Lago di Garda incanta i visitatori con i suoi panorami da cartolina, il profumo delle limonaie e le verdeggianti lingue di terra sospese prima del cielo. D’autunno, il blu del lago diventa più intenso, l’aria si fa più tersa e nuove tonalità conquistano la scena: il rosso e l’arancione delle foglie, il bianco delle montagne innevate in lontananza.

Se fino a settembre il Garda è una delle mete più ricercate dai turisti europei, soprattutto tedeschi, da ottobre diventa la scelta preferita da chi ricerca una fuga dallo stress della vita quotidiana, complici il silenzio e l’atmosfera ovattata. Non solo, gli appassionati di sport possono continuare a praticare la propria disciplina preferita anche in questa stagione, godendo tra l’altro di strutture meno affollate.

Le tappe imperdibili lungo la strada statale Gardesana

L’area lacustre offre ai turisti delle possibilità pressoché illimitate, sia per quanto riguarda l’alloggio – dai camping fino ai resort più esclusivi – sia per quanto riguarda cosa fare sul Lago di Garda. I paesi che si affacciano sulle sponde, ognuno con il proprio porticciolo, si trovano a pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro e sono collegati dalla statale Gardesana, orientale e occidentale. Da Garda a Bardolino, da Torri del Benaco a Malcesine, da Sirmione a Salò, passando per Limone e Riva: ogni località ha una propria personalità e una storia secolare. Senza dimenticare i piatti tipici della cucina lacustre: non si può tornare a casa senza aver assaggiato una grigliata di pesce di lago con l’olio extravergine prodotto nella zona.


Lago di Garda

In traghetto da una sponda all’altra

Il modo migliore per visitare il lago di Garda è l’auto, perché permette di spostarsi in completa autonomia ammirando panorami mozzafiato sia sul lungolago che sui rilievi circostanti. Si può facilmente arrivare sul lago di Garda attraverso gli svincoli delle autostrade A4 e A22 oppure, se si proviene da uno degli aeroporti vicini, è possibile noleggiare un’automobile ed iniziare subito ad esplorare il bacino lacustre più grande d’Italia. Un’opzione comoda e romantica al tempo stesso, è quella di imbarcare la propria auto sul traghetto, che consente di spostarsi velocemente da una sponda all’altra.

Giornata alle terme

Se cercate qualche giorno di relax e benessere, la destinazione d’elezione sul lago di Garda è il parco termale Villa dei Cedri, a Colà di Lazise, sulla sponda veronese. Una vera oasi naturale di pace con i suoi oltre 13 ettari di parco impreziosito da piante centenarie, laghetti e piscine termali, oltre che dalla villa del ‘700 oggi trasformata in moderno resort. Anche Sirmione, sulla sponda bresciana, è famosa per le sue terme, oltre che per il borgo medioevale con l’inconfondibile castello. Le terme dispongono di due impianti a pochi passi dal lago e permettono di effettuare praticamente qualsiasi tipo di trattamento.

Sport e tempo libero

Siete degli sportivi? Cosa fare sul lago di Garda se non praticare la propria disciplina preferita? D’autunno e d’inverno le opzioni non mancano, in particolare per quanto riguarda il trekking e la mountain bike. Imperdibile il sentiero del Ponale, che collega Riva del Garda, sulla sponda trentina, al lago di Ledro: il percorso si snoda a fianco della parete rocciosa attraverso numerose gallerie. Un altro percorso capace di regalare dei panorami da sogno è il sentiero Busatte-Tempesta, sul versante est, che presenta un itinerario a picco sul lago con delle scalinate percorribili da tutti.


Ponale - Lago di Garda

Anche i monti circostanti, come il Monte Altissimo in provincia di Brescia e il Monte Baldo in provincia di Verona, sono delle mete d’elezione per chi vuole praticare sport. Il Baldo presenta numerosi sentieri numerati, e la cima si raggiunge facilmente anche grazie alla funivia di Malcesine, una delle poche al mondo con cabine girevoli. In pochi minuti ci si ritrova in quota e si può scendere a piedi, con la bike o con il parapendio.

Grazie al vento sempre presente, il lago di Garda rappresenta una delle mete più ambite in Europa per praticare vela e windsurf, soprattutto nell’alto lago, da Malcesine a Riva. Si può approfittare della vacanza per prendere qualche lezione di vela, oppure praticare delle immersioni, che a Torri del Benaco vengono fatte anche durante l’inverno.Se invece siete appassionati di storia, una tappa imperdibile è la visita al Vittoriale di D’Annunzio, situato a Gardone Riviera a poca distanza da Salò, mentre il Parco Giardino Sigurtà, a Valeggio sul Mincio, rappresenta un esempio unico di parco naturalistico, già premiato come uno dei più belli d’Europa. A pochi chilometri di distanza, il celebre parco divertimenti Gardaland da qualche anno prolunga l’apertura fino a novembre. Insomma, anche in autunno sul lago di Garda non manca certo il divertimento.

Page author

Articolo di Roberto

102 Post