Save

Una piccola grande automobile

Page author

by Elisa Maria Giannetto - 06 luglio 2017

Il 4 luglio non è mai una data banale. Oltre a essere infatti il giorno dell’indipendenza americana, a noi abitanti del bel paese ricorda la vittoria ai mondiali di calcio contro la Germania nel 2006, ma soprattutto l’anniversario della nascita di un mito: la 500 F, l’ormai leggendario cinquino, che quest’anno, in occasione delle sue sessanta candeline, è stato esposto al MoMA, il museo di arte contemporanea più importante di New York.

Vediamo brevemente l’evoluzione che questa piccola grande auto ha sperimentato in 60 anni di vita:

Da quella del 1965 esposta a New York, l’automobile più emblematica della Fiat si è evoluta nella 500 L del 1968, dove alle novità delle numerose parti in plastica al posto della lamiera e l’ampio parabrezza si aggiunge l’adozione di tubi cromati di rinforzo ai paraurti.

Semplicità spartana e aumento di cilindrata sono invece le caratteristiche della successiva 500 R del 1972, ovvero la Rinnovata, auto destinata a chiudere il ciclo dello storico modello del ‘65.

Gli anni novanta aprono infatti la porta, o meglio la portiera, a un nuovo modello: la Fiat 500 del ‘91, particolarmente avanzata a livello tecnico essendo dotata di carrozzeria squadrata e compatta a tre porte, sospensioni a ruote indipendenti, freni a disco e novità assolute come l’aria condizionata, la chiusura centralizzata e il nuovo logo rettangolare a sfondo blu.

L’approdo al nuovo millennio arriva invece nel 2007 con un ultimo modello, in cui troviamo anche la cabrio (2009) che fa parte della nostra collezione. La carrozzeria del 2007 ha la classica forma arrotondata ed è lunga 3,55 metri permettendo una configurazione dell'abitacolo a quattro posti e non tre più uno; la larghezza è di 1,65 metri per un'altezza pari a 1,49.

Come la versione del 1957 anche questo modello possiede numerose cromature che le donano un aspetto vintage ed elegante. Conquistando 2 milioni di automobilisti in soli 10 anni, fin dall’inizio ha fatto razzia di premi e riconoscimenti come il Car of the Yeare il Compasso d’Oro, confermando il suo ruolo di ambasciatore del Made in Italy nel mondo.

Se è vero dunque che il 4 luglio è una giornata particolare, con Hertz ogni giorno è quello adatto per rievocare una storia fatta di record e successi.

La Selezione Italia della Fun Collection di Hertz, con la Fiat 500 Cabrio, discendente di quella del 1965, ti dà dunque l’opportunità di guidare un pezzo di storia. Una storia che in sessant’anni ha visto il cinquino evolversi e adattarsi nel tempo, mutando forma e caratteristiche ma restando nell’anima sempre lo stesso: la macchina italiana più conosciuta e amata al mondo.

Page author

Articolo di Elisa Maria Giannetto

13 Post