Save

Strade del Gusto: 2° giorno:

Alla scoperta della soleggiata Zelanda

by Milou Van Roon

Durante il secondo giorno di viaggio con Hertz, ci siamo diretti verso sud, in Zelanda, una provincia quasi impossibile da raggiungere con i mezzi pubblici, con l'obiettivo di assaggiare le cozze zelandesi e trascorrere qualche ora di relax passeggiando sulla spiaggia.

Willemstad

Dopo aver trascorso la notte a Etten-Leur, abbiamo ripreso il nostro viaggio fino a Willemstad, una cittadina situata nella punta estrema del Brabante Settentrionale, al confine con la Zelanda. Anche se non è lontano da dove sono cresciuta, non ricordo di esserci mai stata.

La città fortificata di Willemstad fu fondata nel 1583, quando anche il villaggio di Ruigenhil venne fortificato a seguito della conquista spagnola della vicina Steenbergen. Un anno dopo, la città venne chiamata Willemstad (città di Guglielmo) in omaggio a Guglielmo d'Orange che era stato assassinato nello stesso anno.

Vista dall'alto, Willemstad ha la forma di una stella a sette punte. Per godere di un panorama mozzafiato della città, basta passeggiare lungo le sue mura, attraversare la Raadhuis Oude e il porto, fino allo straordinario mulino a vento. Come vuole la tradizione olandese, ci siamo fermati a Het Wapen van Willemstad, per una pausa a base di caffè e torta di mele con panna montata. Ho apprezzato molto la visita di questa graziosa città, soprattutto in una giornata di sole come quella che abbiamo incontrato.

Yerseke

Dopo Willemstad, abbiamo preso l'autostrada in direzione Yerseke. L'idea era quella di fare una sosta a Philippine, un paesino noto per le sue cozze, ma, il personale dell'agenzia Hertz in cui ho ritirato l'auto, mi ha consigliato di optare per Yerseke. E così, sfruttando la libertà di viaggiare in auto, mi sono diretta verso questo piccolo villaggio di pescatori. La pesca, infatti, ha sempre avuto un ruolo centrale in questo paesino, dove è possibile assaggiare tutto ciò che l'oceano ha da offrire.

Per pranzo siamo andati al Café-Restaurant De Schelde, un ristorante a conduzione familiare, situato dietro la diga e vicino ai letti di ostriche. La famiglia De Blieck, che gestisce il ristorante da oltre 60 anni, è già alla terza generazione di ristoratori! Mi piacciono le cozze, ma onestamente, non sono mai stata una vera estimatrice. Al De Schelde però, ho mangiato uno dei migliori piatti in assoluto di questo viaggio: una vaschetta di cozze leggermente speziate, con contorno di patatine fritte e maionese (un must per noi olandesi!), pane con burro alle erbe e una bibita fresca, che ho bevuto nel giardino del ristorante. Un posto delizioso che consiglio vivamente!

Domburg

Non si può visitare la Zelanda senza fare una sosta in una delle sue meravigliose spiagge. La mia preferita è quella della cittadina di Domburg, non passa anno, infatti, che non mi ci rechi almeno una volta per pranzo o anche solo per fare una semplice passeggiata. Domburg è la più antica località balneare dei Paesi Bassi e una destinazione turistica molto amata soprattutto dai tedeschi.

Invogliati anche dalla bella giornata di sole, ci siamo fermati a IJsvogel, una gelateria che si trova sulla Ooststraat, la strada principale di Domburg , che vende gelati prodotti da una piccola azienda belga.

Middelburg

Dopo aver passeggiato sulla spiaggia e aver mangiato il gelato, ho ripreso la mia Opel Mokka Turbo e ho percorso la strada costiera verso Westkappele, per raggiungere l'ultima destinazione della giornata: Middelburg.

Non ero mai stata nella capitale della Zelanda prima d'ora e al mio arrivo sono rimasta piacevolmente colpita dal suo caratteristico centro storico medievale che risale al IX secolo. Mi è piaciuto molto anche il municipio (Stadshuis) sulla piazza del mercato. I lavori di costruzione di questo edificio sono iniziati alla fine del XV secolo e sono durati circa 50 anni. Meritano una visita anche l'abbazia di Middelburg e la sua torre (Abdijtoren De Lange Jan) da cui, quando il cielo è limpido, si può ammirare un panorama mozzafiato della città e delle isole vicine.

Speravo di poter arrivare in tempo per assaggiare il tipico Zeeuwse Bolus (un dolce di pasta sfoglia a forma di lumaca) ma purtroppo, essendo già ora di cena, tutte le panetterie lo avevano finito. Peccato! O forse, no… potrebbe essere un buon motivo per ritornarci!

Qual è la tua specialità zelandese preferita?

PRONTI PER PARTIRE? ECCO IL MIO PERCORSO…


Stop 1: Noord-Brabant – Willemstad

Stop 2: Yerseke - Café-Restaurant De Schelde

Stop 3: Domburg – Ooststraat

Stop 4: Middelburg - Abdijtoren De Lange Jan


Articoli recenti