Save

Strade del Gusto: 1° giorno:

Tour del Brabante Settentrionale

by Milou Van Roon

Chi mi conosce sa che, quando posso, non perdo occasione per viaggiare all'estero. Ma, in primavera e d'estate, la mia terra d'origine, i Paesi Bassi, sono un posto meraviglioso. Grazie ad Hertz, ho avuto l'opportunità di trascorrere 3 giorni lungo alcune delle più belle Strade del Gusto del mio Paese, alla scoperta di specialità gastronomiche poco conosciute. Proprio il mio tipo di viaggio! Il primo giorno ho deciso di tornare alle mie radici, nella regione del Brabante Settentrionale.

Poter viaggiare in auto è stato un enorme vantaggio, perché mi ha permesso di visitare posti difficilmente raggiungibili a piedi o con i mezzi pubblici!

Ad attendermi nell'agenzia Hertz di Utrecht c'era una Opel Mokka Turbo nuova di zecca, che si è subito rivelata una compagna di viaggio indispensabile! Non avevo mai guidato un'auto così nuova e con così tanti optional di lusso: sistema start-stop, luci automatiche, navigatore satellitare, telecamera per la retromarcia, possibilità di utilizzare la mia playlist su Spotify... e persino la connessione wifi! Tutto ciò ha reso il viaggio con Hertz ancora più comodo e divertente.

La mia prima tappa è stata la città di Den Bosch.

Den Bosch

Parlando di piatti tipici olandesi, un'originaria del Brabante come me non potrà fare a meno di menzionare il Bossche Bol, un profiterole gigante ripieno di panna e ricoperto di cioccolato, inventato nel 1938 da Bossche Bol. Il migliore in assoluto è quello della pasticceria Banketbakkerij Jan de Groot, di proprietà della nipote dell'inventore, la cui fama è cresciuta negli anni grazie al passaparola, sino a diventare uno dei maggiori fornitori di Bossche Bol dei principali bar della città.

Avendone mangiati pochi in vita mia, non sono mai stata una vera fan del Bossche Bol, che ho sempre considerato troppo pesante e dal sapore troppo intenso! Ma adesso mi rendo conto che, il motivo per cui non ho mai apprezzato questo dolce è che, in tutta la mia vita, non ne avevo mai provato uno così buono. Il Bossche Bol di Jan de Groot è leggero, croccante, con un ripieno delicato di panna e un sottile rivestimento di cioccolato, non troppo pesante e con il giusto equilibrio di sapori. Lunedì mattina, quando sono entrata per mangiare il dolce, il bar era già pieno di gente del posto che accompagnava il caffè con un gustoso Bossche Bol.

Per bruciare gli zuccheri accumulati per colazione, ho deciso di fare una passeggiata per le vie di Den Bosch, una delle mie città olandesi preferite. Trascorro molto tempo in questa graziosa cittadina medievale, che diede i natali al celebre pittore Hieronymus Bosch, per cui so molto bene come muovermi. I luoghi che preferisco sono il centro storico, i bellissimi canali sul fiume Binnendieze e la Sint-Janskathedraal, la cattedrale di San Giovanni Evangelista.

Oisterwijk

La cosa bella di viaggiare in macchina è la libertà di cambiare programma e prendere al volo qualsiasi occasione si presenti sul momento. Infatti, benché avessi in mente di fermarmi nella cittadina di Boxtel per pranzo, ho seguito il consiglio di un amico e sono finita a Oisterwijk, una città molto carina. Ma il momento migliore della giornata è stato quando, passando nei pressi di un mulino a vento, mi sono accorta che il posto offriva da mangiare e da bere. Così, ho parcheggiato la mia auto e ho deciso di fermarmi lì per pranzo. Il Kerkhovense Molen è stato costruito nel 1895 ed è ancora in funzione. All'interno, si trova un negozietto che vende prodotti locali e funge anche da caffetteria. Se il tempo è bello, ci si può sedere fuori e mangiare al sole. Ho ordinato un Brabantse Worstenbroodje, una specialità locale (un rotolo di salsiccia ripieno) e me lo sono gustato all'aperto, approfittando di una (rara) giornata di sole!

Non ho avuto molto tempo per visitare Oisterwijk, ma vi assicuro che è cittadina molto graziosa. Uno dei visitatori del mulino a vento, mi ha avvicinato in puro stile brabantese (ovvero in modo molto amichevole e aperto) e con orgoglio mi ha raccontato la storia della città. Da lui ho appreso che Oisterwijk è sempre stata una città molto ricca, perché situata sulla rotta commerciale tra Nimega e il Belgio (in particolare Anversa). Oltre al centro storico, meritano una visita anche le chiese, tra cui la Sint-Petrus'-Bandenkerk, una basilica neo-gotica del 1897 e progettata da Pierre Cuypers, un famoso architetto olandese, che ha lavorato anche al Rijksmuseum e alla stazione ferroviaria centrale di Amsterdam.

Berkel Enschot

La tappa successiva è stata la fabbrica della birra La Trappe a Berkel Enschot. A differenza del mio compagno di viaggio, io non amo molto la birra, ma ho una vera passione per tutti i prodotti con una storia originale. Inoltre, avendo vissuto nella vicina Tilburg per molti anni, non vedevo l'ora di visitare questa fabbrica. Alle due, siamo entrati nella sala della degustazione (Proeflokaal), dove abbiamo assistito alla proiezione di un video sulla storia dell'abbazia e della birra e successivamente abbiamo visitato lo stabilimento vero e proprio. Il tour dura 1 ora e mezza e comprende una birra La Trappe.

La Trappe è una birra artigianale prodotta dai monaci dell'Abbazia di Koningshoeve. Per rientrare nella categoria delle birre trappiste, una birra deve rispettare tre regole: deve essere prodotta all'interno delle mura di un'abbazia, deve essere prodotta da o sotto la supervisione di monaci, e l'abbazia produttrice deve fare opere di carità. L'abbazia non è visitabile in quanto è abitata da 22 monaci che, seguendo gli insegnamenti benedettini, si mantengono autonomamente producendo formaggi, pane e birra. La particolarità di questo posto consiste nel fatto che l'abbazia non potrebbe esistere senza la fabbrica di birra e la fabbrica di birra non potrebbe esistere senza l'abbazia. A seguito della crescente popolarità della birra artigianale, la fabbrica ha raddoppiato la sua produzione negli ultimi quattro anni. La Trappe è molto orgogliosa di produrre a livello locale, prestando particolare attenzione all'ambiente.

Se non hai voglia di visitare la fabbrica di birra, puoi comunque passare dal Proeflokaal per assaggiare prodotti locali (e la birra La Trappe, ovviamente!)

Breda

Ultima tappa della giornata, Breda, la mia città natale. Poco visitata dai turisti, è una delle più belle e tranquille città dei Paesi Bassi (a mio modesto parere e assolutamente non di parte!). Basti ammirare la Chiesa Grande, De Grote Kerk, una delle strutture più imponenti della città. La Basilica del Brabante fu costruita nel 1547 ed è aperta al pubblico. L'ho visitata diverse volte (sono pure salita sino in cima), e in una di quelle occasioni ho addirittura incontrato il re Guglielmo Alessandro (che a quell'epoca era ancora principe ereditario). Non è strano che lui si trovasse lì, dal momento che la Cappella del Principe, nella Basilica, è un mausoleo degli antenati della famiglia reale olandese. Inoltre, essendo un edificio molto alto, la Chiesa è facilmente visibile anche da lontano ed è considerata una delle più belle dei Paesi Bassi.

Una vista deliziosa si ha anche dal Grote Markt, un'ampia piazza dove gli abitanti della città si riuniscono per bere un drink nelle giornate di sole o dopo il lavoro. Anche noi ci siamo fermati per un boccone al Café Vulling, una tradizionale caffetteria olandese in stile burgundo, caratteristico di questa zona. Più tardi abbiamo cenato al ristorante Zeezicht, che tradotto significa "vista mare". Tuttavia, il nome non è molto appropriato, dal momento che il ristorante offre una spettacolare vista sul Grote Markt ma non sul mare! Ho preso uno stufato di pesce e mi sono goduta l'atmosfera meravigliosa di Breda.

È stato un vero piacere poter esplorare con Hertz la regione del Brabante Settentrionale, che io considero la mia casa. Questo primo giorno di viaggio mi ha spronato a proseguire il mio tour nei Paesi Bassi. Continua a seguirmi perché nei prossimi due giorni visiterò altri imperdibili luoghi!

Qual è la tua specialità preferita della regione del Brabante Settentrionale?

PRONTI PER PARTIRE? ECCO IL MIO PERCORSO…


Stop 1: Den Bosch - Banketbakkerij Jan de Groot

Stop 2: Den Bosch - Sint Jans cathedral

Stop 3: Oisterwijk - Kerkhoven Molen

Stop 4: Berkel Enschot - La Trappe

Stop 5: Breda - De Grote Kerk

Stop 6: Breda - Grote Markt


Articoli recenti