Save

Strade del Gusto in Spagna:

alla scoperta di 3 incantevoli borghi

by Jackie De Burca - 17 maggio 2017

La terza tappa spagnola delle Strade del Gusto include una cittadina che fu un tempo residenza papale, un paesino dell'entroterra valenziano e una città storica dai panorami mozzafiato. In ognuna di queste località, oltre ad apprezzare la bellezza del paesaggio, abbiamo assaggiato e gustato deliziose specialità locali.

Morella: un villaggio con una storia incredibile e una vista spettacolare

Dopo aver ricaricato le batterie nel tranquillo complesso turistico Moli d'Abad, dove abbiamo alloggiato l'ultima notte del nostro primo itinerario gastronomico, ci siamo rimessi alla guida del nostro 4x4 seguendo le indicazioni per Morella, la prima tappa di questo nuovo percorso. La strada che va dal Parco Naturale di Els Ports a Morella è ricca di paesaggi spettacolari e di graziose cittadine come Horta de Sant Joan, nota per le bellezze naturali che ispirarono Pablo Picasso e per il museo a lui dedicato.

La strada per Morella è spettacolare. Grazie al nostro Opel Mokka 4x4 abbiamo potuto ammirare il paesaggio circostante, viaggiando comodamene su strade ripide e strette, in alcuni punti persino tortuose e avvolte da una fitta vegetazione.

La prima cosa che colpisce della città è l'antica roccia che sovrasta le case di terracotta con le facciate bianche. Morella è un mix di storia, cultura, folklore e tradizione gastronomica. La fortuna ha voluto che arrivassimo qui di domenica, il giorno del mercato: le antiche strade acciottolate pullulavano di turisti, bancarelle e negozietti tradizionali. Inoltre, grazie a una pattuglia della polizia che ci ha scortato tra le stradine interne, la nostra visita è stata molto più che un semplice giro della città.

Sono stato a Morella in diverse occasioni, ma il fascino di questa città non smette mai di stupirmi. Le sue tipiche stradine acciottolate, l'acquedotto romano e la sua deliziosa cucina mi hanno incantato anche questa volta.

A pranzo siamo andati a Da Luan, un ristorantino nascosto in una traversa del centro storico. Ogni piatto è stata un'esplosione di gusto. L'atmosfera era magica e il personale e i proprietari molto gentili e professionali.

I vigneti di Vilafamés: una cittadina dal panorama mozzafiato

Da Morella abbiamo preso la N-232 in direzione Vilafamés alla scoperta di questo piccolo borgo spagnolo.

A Vilafamés si respira una vera e propria atmosfera rurale, un misto di luce e colori rossastri che riverberano nelle sue strade strette e tortuose e nel suo castello moresco che domina tutta la valle. Il centro storico, di origine musulmana, risale all'XI secolo e vanta meravigliosi palazzi di terracotta decorati con vasi di piante e fiori. Vilafamés conta circa 2000 abitanti e la sua vista sulla campagna lascia letteralmente senza fiato.

Oltre che per la sua architettura e i suoi dintorni, questa splendida cittadina è rinomata anche per i suoi vini locali. Il fiore all'occhiello della famiglia Mayo Garcia, che produce vino dal 1945, è adesso il Brut Reserva Ecológico. Il sabato e la domenica, questa azienda vinicola organizza un tour dei suoi vigneti che, alla modica cifra di 12€, include anche una degustazione e una bottiglia di vino in omaggio. Un'esperienza indimenticabile in un luogo incantevole!

Ci siamo rimessi in viaggio verso la costa a bordo del nostro Mokka 4x4 per raggiungere Peniscola, famosa per aver ospitato i set di El Cid e del Trono di Spade. La città, in parte costruita in stile moderno, ha un bellissimo centro storico che si affaccia sul mare e sulle spiagge, da qui l'appellativo di "Città nel Mare". Le stradine pullulano di negozi, caffè e ristoranti. Tra i monumenti più belli c'è il famoso Castello dei Templari, antica residenza papale. In città è possibile acquistare il tè chiamato "Tissana Papa Luna", che, secondo la leggenda, salvò la vita all'omonimo Papa.

L'affascinante centro storico di Peniscola si adagia su un imponente isolotto di roccia che si eleva fino a 64metri sopra il mare ed è unito alla terraferma da una stretta striscia di sabbia. Non c'è da sorprendersi dunque se anche la casa editrice Condé Naste ha incluso Peniscola in uno dei suoi articoli sui borghi più belli di Spagna.

Il nostro ristorante preferito, Carmen Guillemot, si trova proprio qui. I proprietari, Carmen e Philippe, sono dei veri e propri artisti. Vi consiglio il menù stagionale a 42€ …semplicemente divino!

Pronti per partire? Ecco il mio percorso…


Stop one: Valencia – Hertz Valencia Airport

Stop two: Benicassim - Carmelitano

Stop three: Voramar Beach - Villa Route

Stop four: Desierto de las Palmas - Desierto de las Palmas restaurant

Stop five: Delta de l’Ebre - Delta de l'Ebre Natural Park

Stop six: Font de Sant Pere - Font de Sant Pere restaurant

Stop seven: Morella – Morella historic town

Stop eight: Vilafamés - Mayo Garcia Vineyard

Stop nine: Peñiscola – Peñiscola Old Town


Articoli recenti