Save

Strada del Gusto in Spagna:

Belle Epoque, piatti deliziosi e panorami mozzafiato

by Jackie De Burca - 17 maggio 2017

In collaborazione con Hertz e nell'ambito del progetto Strade del Gusto, abbiamo deciso di percorrere alcuni itinerari spagnoli poco frequentati dal turismo di massa. Questo tipo di esperienza, che definirei sensoriale, ci ha permesso di catturare l'essenza della gastronomia locale e di visitare paesaggi straordinari. Durante questo viaggio, abbiamo avuto la possibilità di ammirare panorami mozzafiato, vivere avventure indimenticabili e assaggiare piatti tipici della cucina tradizionale. Il tutto a bordo di un comodo Opel Mokka 4X4 che ci ha permesso di viaggiare senza problemi anche su strade non completamente asfaltate.

La Belle Epoque si affaccia sulle spiagge di Benicàssim

Dopo aver ritirato la nostra auto a Valencia, siamo partiti per Beniccàssim sulla Costa dell'Azahar. Famosa soprattutto per il suo festival di musica, la città di Benicàssim si distingue per le sue spiagge, l'ottimo cibo e le famose ville della Belle Epoque con vista sulla spiaggia. Conosciuta come la Biarritz Valenciana, Benicàssim è anche sede del Carmelitano, una delle più antiche distillerie spagnole, dove i monaci dell'ordine dei Carmelitani Scalzi producono un delizioso liquore aromatico dal 1896.

La nostra tappa successiva è stata la spiaggia di Voramar, da cui siamo partiti per percorrere la cosiddetta ruta de las villas, ovvero la strada che corre lungo una serie di ville in stile Belle Epoque, progettate tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo da alcuni dei più famosi architetti del tempo, su commissione delle famiglie benestanti di Valencia.

Attualmente fanno parte del percorso 51 ville, divise in 2 gruppi. Un gruppo, detto "Corte Celeste" comprende una serie di ville caratterizzate per la loro tranquillità, l'altro, detto "Strada dell'Inferno", raggruppa le ville in cui, nei ruggenti anni venti, si tenevano feste a dir poco stravaganti. L'intero percorso, caratterizzato da una meravigliosa architettura, si affaccia sul Mar Mediterraneo.

Panorami mozzafiato e prelibata gastronomia

Per comprendere meglio i Carmelitani Scalzi, siamo andati nel Deserto delle Palme, dove, si narra, che nel 1697 i monaci costruirono il loro monastero, incantati dalla quiete dal paesaggio. Non è necessario essere religiosi per apprezzare il panorama; anche noi, saliti in cima alla collina, ci siamo trovati davanti una vista mozzafiato. Il monastero originale è stato raso al suolo da un terribile terremoto, tuttavia è ancora possibile apprezzarne le rovine.

Continuando il nostro percorso, abbiamo raggiunto il ristorante Deserto delle Palme, che dal 1967 vanta una delle migliori viste su questa zona. La fortuna ha voluto che ci sedessimo in uno dei migliori tavoli, vicino alla finestra. Ho optato per una deliziosa insalata con gamberetti, granchio, ananas, uva e mele. Poi ho chiesto uno dei miei piatti preferiti: scampi conditi con olio piccante aromatizzato all'aglio. Sullo sfondo di un incredibile panorama, ho deliziato il mio palato prima di riprendere il viaggio.

Pronti per partire? Ecco il mio percorso…


Stop one: Valencia – Hertz Valencia Airport

Stop two: Benicassim - Carmelitano

Stop three: Voramar Beach - Villa Route

Stop four: Desierto de las Palmas - Desierto de las Palmas restaurant

Stop five: Delta de l’Ebre - Delta de l'Ebre Natural Park

Stop six: Font de Sant Pere - Font de Sant Pere restaurant

Stop seven: Morella – Morella historic town

Stop eight: Vilafamés - Mayo Garcia Vineyard

Stop nine: Peñiscola – Peñiscola Old Town


Articoli recenti