Save

Visitare Bergamo in un giorno

Page author

by Hertz - 25 giugno 2018

Non è tra le città più visitate del nord Italia, ma Bergamo è sicuramente uno dei centri più belli della Lombardia, oltre che uno delle più importanti. Merita sicuramente di essere scoperta per il fascino della sua architettura e dei monumenti storici, di cui alcuni tutelati dall’Unesco, ma anche per i paesaggi naturali presenti nel territorio circostante.  

Arrivare a Bergamo è davvero facile perché la città è collegata molto bene. L’autostrada A4, che taglia trasversalmente tutta l’Italia settentrionale da Torino a Venezia, permette di raggiungere la città orobica in circa un’ora partendo da Milano. Inoltre, recentemente è stata aperta anche l’autostrada A35 Brebemi, che attraversa la provincia di Bergamo nel paese di Treviglio, a circa 20 chilometri dal centro cittadino. Se invece arrivate in aereo, nella provincia di Bergamo c’è l’importante aeroporto di Orio al Serio, che viene utilizzato da compagnie low cost come RyanAir. Da qui potete noleggiare un’auto per iniziare ad esplorare Bergamo e i suoi dintorni.

Bergamo Alta e le Mura Venete

La Città Alta, come la chiamano i bergamaschi, è la parte più antica dell’abitato e quella più significativa dal punto di vista storico. Si tratta di una porzione di città arroccata sulle colline che precedono le Alpi Orobie e risale all’epoca medioevale. A delimitare Bergamo Alta ci sono le Mura Venete, edificate dalla Repubblica di Venezia nella seconda metà del Cinquecento. L’accesso avviene attraverso quattro porte: quella assolutamente da visitare è Porta San Giacomo, che oggi è completamente pedonalizzata ed è riconoscibile perché riporta il Leone di Venezia, simbolo della Serenissima.

Le Mura, che dal 2017 sono state riconosciute come Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, sono lunghe circa sei chilometri e presentano ad intervalli regolari dei baluardi. Qui si trova anche la Cannoneria di San Giovanni, che testimonia la tecnologia militare dell’epoca e dal 2009, dopo un accurato intervento di restauro, è visitabile dal pubblico.



La funicolare e il Castello di San Vigilio

Per raggiungere Bergamo Alta il modo più veloce è la funicolare, che da oltre 120 anni collega le due parti della città. In pochi minuti si percorre un dislivello di 85 metri e nelle giornate più serene si può ammirare la Pianura Padana, i grattacieli di Milano e perfino gli Appennini. Qui le foto panoramiche sono un must. La seconda tratta della funicolare parte dalla Città Alta e raggiunge il Castello di San Vigilio, che risale al VI secolo d.C.. Dalla fortificazione si può godere di una vista a 360 gradi su tutta la città e oltre, fino alle Alpi Orobie.

Parco delle Orobie Bergamasche

Dopo aver visitato la città antica, guidate in direzione nord-est per raggiungere il Parco regionale delle Orobie Bergamasche. Questa area protetta ha una superficie di 68.898 ettari ed è ricco di corsi d’acqua e laghi alpini. Proprio all’interno del parco si trovano le seconde cascate più alte d’Italia (e tra le più alte in Europa), ovvero le Cascate del Serio a Valbondione, che vantano un dislivello di ben 315 metri.

Insomma, Bergamo e i suoi dintorni sa ripagare chi decide di visitarla con le sue bellezze e a sua storia. La prossima volta che siete di passaggio in questa parte della Lombardia, perché non dedicare una giornata alla città orobica?

Iscriviti alla nostra newsletter, riceverai tutti gli aggiornamenti, le novità, gli upgrade, le offerte e gli sconti Hertz.

Page author

Articolo di Hertz

272 Post