Save

Visitare la Minorca storica

Page author

by Roberto - 21 marzo 2018

L'isola di Minorca è una meraviglia storica, caratterizzata da antichi luoghi ricchi di fascino e fortezze, che al tempo avevano il compito di proteggere l'isola dagli attacchi degli invasori. C'è tanto da esplorare a Minorca, se si vuole conoscere tutta la sua storia e se ne siete curiosi, non vi resta altro che proseguire nella lettura, attraverso quelli che secondo noi sono i punti d'interesse più suggestivi, tappe imperdibili che grazie alle numerose attività che offrono e all'atmosfera unica di questa splendida isola, affascinano ogni anno moltissimi visitatori.

Forte Malborough

Costruito dalla marina inglese nel 1708 a difesa della zona occupata, il porto naturale di Maó, Forte Malborough è situato a 5km a sud-est di Maó.

Esplorate le suggestive gallerie e le stanze scavate nella roccia per poi ammirare il bellissimo panorama dalla collinetta centrale, la cui splendida vista abbraccia l'insenatura color smeraldo di Cala di Sant Esteve, i resti del Castell de Sant Felip e la Torre dell'Impiccato, risalente al 1798.


Minorca

Castell de Sant Felip

Situato a 4km a sud-est di Maó questo castello fu inizialmente costruito nel XVI secolo, e sotto il controllo della Gran Bretagna, divenne una delle fortezze più imponenti d'Europa.

Quando nel 1782 la Spagna riconquistò la zona, re Carlo III fece distruggere in gran parte la costruzione. Nonostante ciò, il dedalo di gallerie sotterranee è rimasto pressoché intatto e vi si può accedere attraverso interessanti visite guidate disponibili in lingua inglese o spagnola.

Mahon

La piccola ma graziosa capitale di Minorca è incastonata nel più grande porto naturale del Mediterraneo, secondo al mondo solo dopo a quello di Pearl Harbor.

L'architettura elegante rimanda allo stile trasmesso dall'occupazione britannica del XVIII secolo, dandole un aspetto decisamente cosmopolita. I numerosi caffè all'aperto, i tanti negozi e la storica fortezza britannica contribuiscono poi all'atmosfera piacevole di questa città portuale.

Intreccio perfetto di arte e natura, Mahon, anche conosciuta come Maó, è testimonianza di una storia preziosa ripercorribile ammirando a Plaça de la Constitució la Chiesa di Santa María e a Plaça del Carme, quella del Carme, entrambe risalenti al XVIII secolo, e il Museo di Minorca che, all'interno di un monastero del XVIII secolo, espone numerosi reperti archeologici risalenti all'era preistorica.

Taula a Torre Trencada

Torre Trencada vanta una delle più belle taules di Minorca che, con oltre duemila monumenti megalitici, può essere considerata un vero e proprio museo a cielo aperto. Eretti durante l'età del bronzo, le taules (in catalano "tavole") sono formate da due grandi blocchi di pietra calcarea che poggiati l'uno sopra l'altro, sembrano formare un enorme altare e probabilmente avevano scopi religiosi e/o astronomici.

Noleggiare un'automobile a Minorca è l'opzione più consigliata per godere appieno della sua ampia offerta storico-culturale. Immersa in un contesto naturale mozzafiato Minorca si classifica infatti come una delle città più affascinanti del mondo in cui riscoprire la propria storia, ma anche rilassarsi e divertirsi.

Page author

Articolo di Roberto

102 Post