Save

Noleggio Auto Puglia

A partire da
18 € al giorno*
*Le tariffe sono comprensive di tasse e si basano su un noleggio di 7 giorni tra il 19/11/2018 e il 26/11/2018 a Puglia
  • 00:00
  • 00:30
  • 01:00
  • 01:30
  • 02:00
  • 02:30
  • 03:00
  • 03:30
  • 04:00
  • 04:30
  • 05:00
  • 05:30
  • 06:00
  • 06:30
  • 07:00
  • 07:30
  • 08:00
  • 08:30
  • 09:00
  • 09:30
  • 10:00
  • 10:30
  • 11:00
  • 11:30
  • 12:00
  • 12:30
  • 13:00
  • 13:30
  • 14:00
  • 14:30
  • 15:00
  • 15:30
  • 16:00
  • 16:30
  • 17:00
  • 17:30
  • 18:00
  • 18:30
  • 19:00
  • 19:30
  • 20:00
  • 20:30
  • 21:00
  • 21:30
  • 22:00
  • 22:30
  • 23:00
  • 23:30
  • 00:00
  • 00:30
  • 01:00
  • 01:30
  • 02:00
  • 02:30
  • 03:00
  • 03:30
  • 04:00
  • 04:30
  • 05:00
  • 05:30
  • 06:00
  • 06:30
  • 07:00
  • 07:30
  • 08:00
  • 08:30
  • 09:00
  • 09:30
  • 10:00
  • 10:30
  • 11:00
  • 11:30
  • 12:00
  • 12:30
  • 13:00
  • 13:30
  • 14:00
  • 14:30
  • 15:00
  • 15:30
  • 16:00
  • 16:30
  • 17:00
  • 17:30
  • 18:00
  • 18:30
  • 19:00
  • 19:30
  • 20:00
  • 20:30
  • 21:00
  • 21:30
  • 22:00
  • 22:30
  • 23:00
  • 23:30
Ho un codice promozionale

MSG_REDIRECTING_247

LBL_REDIRECTING

Perché Hertz

  • Miglior prezzo garantito - se trovi una tariffa Hertz più bassa, ti rimborsiamo la differenza
  • Nessuna penale in caso di modifica o cancellazioneEntro due giorni dal ritiro del veicolo.
  • Nessun costo aggiuntivo nascosto - copertura danno e furto inclusa
  • Wi-Fi in omaggio per chi effettua l’iscrizione al nostro programma fedeltà Gold Plus Rewards. Clicca qui per maggiori informazioni.

Hertz in Puglia

Regione dell’Italia meridionale più orientale in assoluto e che costituisce il cosiddetto “tacco” d’Italia, la Puglia si mostra come un territorio antico e affascinante tutto da esplorare.

Partendo dal capoluogo Bari, proseguendo poi verso il suo simbolo indiscusso, Castel di Monte ad Andria e passando per Foggia, Taranto, Brindisi e Lecce, esplorare la Puglia significa anche ammirarne le acque blu che bagnano le sue coste – il Mar Adriatico a nord e il Mar Ionio a sud.

Per raggiungere tutte queste destinazioni con la massima autonomia noleggiare un’automobile potrebbe essere un’ottima soluzione, permettendovi così di esplorare la regione con facilità.

Guidare in Puglia

Puglia

La Puglia si presenta agli occhi dei suoi visitatori essenzialmente con un territorio diviso in due. Da un lato le colline, che occupano il 45% della superficie della regione, e dall’altro la pianura con il 53%.

Essendo la regione più pianeggiante dell’Italia centro-meridionale, i monti superano di poco i 1.000 metri, e i rilievi principali sono i Monti della Daunia ai confini col Molise e la Campania, e il Gargano che si protende sino all’Adriatico.

Non mancano le aree protette, come il Parco Nazionale del Gargano con la sua Foresta Umbra, il Parco Nazionale dell’Alta Murgia e alcune riserve marine, tra le quali spicca quella delle Isole Tremiti.

La Puglia si collega efficientemente al resto del territorio italiano tramite una moderna rete stradale e autostradale. Da nord arrivano infatti l’autostrada A14 che collega Taranto con Bologna, le SS16 e 98 che collegano Brindisi e Lecce, la SS100 per Taranto e la SS96 per Matera.

Da non dimenticare la famosissima via Appia, un’antica strada romana che collega Roma a Brindisi e commissionata nel III secolo A.C. dal censore Appio Claudio Cieco per collegare originariamente Roma a Capua.

Nel corso degli anni il tracciato stradale della Via Appia venne prolungato fino a raggiungere Brindisi, facendola diventare la via di comunicazione di tutti i traffici militari e commerciali dell’epoca con la Grecia, l’Egitto e l’Oriente.

Altra curiosità che riguarda questa strada nel corso dei secoli della storia romana, fu la sepoltura lungo i suoi margini dei defunti che non potevano essere cremati o seppelliti all’interno delle città.

Tale pratica ha determinato la costituzione di un sepolcreto per quelle famiglie che ordinavano la costruzione di una tomba per celebrare il ricordo e il prestigio di un familiare ed è ancora oggi ammirabile nei paraggi di Roma di fronte al Mausoleo di Cecilia Metella.

Una breve guida sulla Puglia

Puglia

Chi vuole esplorare la Puglia attraverso un viaggio on-the-road non ha davvero che l’imbarazzo della scelta, vista la varietà di possibilità disponibili dal punto di vista culturale, gastronomico, artistico e paesaggistico.

Gargano

Partiamo per esempio dal Gargano, un promontorio situato in provincia di Foggia che, costituito da un massiccio montuoso che forma lo sperone d’Italia, si protende nel Mar Adriatico per circa 70 km, arrivando a dar vita al cosiddetto Golfo di Manfredonia.

Coprendo una superficie di circa 2.000 km quadri, il promontorio si unisce a ovest con il Tavoliere delle Puglie, l’area pianeggiante della regione, e racchiude al suo interno il Parco Nazionale del Gargano e la riserva Foresta Umbra, nonché polmone verde del Gargano e unica foresta vergine dell’Europa.

Se volete godere di un panorama dall’alto del paesaggio, consigliamo di percorrere con la vostra automobile a noleggio la strada panoramica che circonda il Gargano nella sua quasi totale interezza.

Durante il tragitto, concedetevi qualche breve sosta in alcuni centri caratteristici, come Peschici, Vieste e Manfredonia.

Isole Tremiti

Inutile dire che le Isole Tremiti – anche conosciute come Diomedee – sono il luogo più consigliato per tutti coloro che cerchino un angolo di paradiso in Italia e paragonabili alle più ambite mete vacanziere caraibiche.

Questo arcipelago si trova a sole 12 miglia nautiche a nord del Lago di Lesina nel Promontorio del Gargano e 24 a est di Termoli in Molise.

I suoi punti forti sono senza dubbio il colore delle acque – insignite della Bandiera Blu dalla Foundation for Environmental Education numerose volte – e il fatto di essere il secondo comune meno abitato della regione, che le garantisce una pace senza paragoni (almeno nei periodi di bassa stagione).

Salento

Dedichiamoci ora all’esplorazione del Salento, definito da Cosimo de Giorgi una terra tra due mari, Adriatico e Ionio, che parte dal punto più interno del golfo di Taranto fino a raggiungere la contrada del Pilone a nord di Ostuni.

Percorrendola in auto, vi troverete immersi tra distese di ulivi secolari, piccoli appezzamenti di terra divisi da bassi muretti a secco, costruzioni simili ai nuraghi sardi dove proteggere gli attrezzi da lavoro, magnifiche scogliere a picco sul Mar Adriatico, le spiagge sabbiose di Otranto ed Ostuni e quelle rocciose di Santa Cesarea Terme e Porto Badisco.

Prossima tappa d’obbligo sono le Grotte di Castellana, situate a sud di Bari e per la precisione nel comune di Castellana Grotte. Lunghe circa 3 km, queste cavità sotterranee di origine carsica sono di grande interesse archeologico e turistico, per raggiungere una profondità superiore ai 70 metri sotto il livello del suolo.

Al loro interno soffermatevi a ammirare la grotta bianca e la caverna del duomo di Milano, così soprannominata per le sue stalagmiti che ricordano le guglie del celebre edificio religioso lombardo.

Alberobello

Infine, come ultima imperdibile tappa, scegliamo Alberobello, con i suoi celebri Trulli, antiche costruzioni coniche in pietra a secco. Di origine protostorica e presenti in tutta la Valle d’Itria, si pensa venissero utilizzati dai contadini come abitazione e luogo di magazzinaggio per gli attrezzi.