Save

Noleggio Auto Stati Uniti

A partire da
27 € al giorno*
*I prezzi si basano su un noleggio di 7 giorni tra il 23/04/2018 - 30/04/2018 a Stati Uniti
  • 00:00
  • 00:30
  • 01:00
  • 01:30
  • 02:00
  • 02:30
  • 03:00
  • 03:30
  • 04:00
  • 04:30
  • 05:00
  • 05:30
  • 06:00
  • 06:30
  • 07:00
  • 07:30
  • 08:00
  • 08:30
  • 09:00
  • 09:30
  • 10:00
  • 10:30
  • 11:00
  • 11:30
  • 12:00
  • 12:30
  • 13:00
  • 13:30
  • 14:00
  • 14:30
  • 15:00
  • 15:30
  • 16:00
  • 16:30
  • 17:00
  • 17:30
  • 18:00
  • 18:30
  • 19:00
  • 19:30
  • 20:00
  • 20:30
  • 21:00
  • 21:30
  • 22:00
  • 22:30
  • 23:00
  • 23:30
  • 00:00
  • 00:30
  • 01:00
  • 01:30
  • 02:00
  • 02:30
  • 03:00
  • 03:30
  • 04:00
  • 04:30
  • 05:00
  • 05:30
  • 06:00
  • 06:30
  • 07:00
  • 07:30
  • 08:00
  • 08:30
  • 09:00
  • 09:30
  • 10:00
  • 10:30
  • 11:00
  • 11:30
  • 12:00
  • 12:30
  • 13:00
  • 13:30
  • 14:00
  • 14:30
  • 15:00
  • 15:30
  • 16:00
  • 16:30
  • 17:00
  • 17:30
  • 18:00
  • 18:30
  • 19:00
  • 19:30
  • 20:00
  • 20:30
  • 21:00
  • 21:30
  • 22:00
  • 22:30
  • 23:00
  • 23:30
Ho un codice promozionale

Perché Hertz

  • Miglior prezzo garantito - se trovi una tariffa Hertz più bassa, ti rimborsiamo la differenza
  • Nessuna penale in caso di modifica o cancellazioneCancellando la prenotazione entro 7 giorni
  • Nessun costo aggiuntivo nascosto - copertura danno e furto inclusa
  • Nessuna commissione sulla carta di credito

    Hertz in Stati Uniti

    Negli Stati Uniti tutti dicono “how are you?”: il cassiere del supermercato, l’impiegata del museo, il cameriere al ristorante ma anche l’autista del bus. Perfetti sconosciuti che, da subito, danno una confidenza che spiazza chi arriva dalla vecchia Europa, più formale e forse complicata nei rapporti interpersonali.

    I 50 stati della repubblica presidenziale federale nel continente nord-americano si caratterizzano anche per questo: immediatezza e semplicità, ma anche per le forti contraddizioni, perché nei territori statunitensi si può incontrare tutto ed il suo contrario. Se sui giornali si legge di interventi militari e di spionaggio, sui libri di storia si parla di diritto alla felicità ed alla libertà.  

    Libertà che, negli States, fa rima con automobile. Noleggiarne una può essere il modo migliore per seguire il vostro itinerario, ma anche per risparmiare sui trasporti, soprattutto se si viaggia con famiglia o amici al seguito.

    Per farlo rivolgetevi ad una delle nostre agenzie sul suolo statunitense: ce ne sono centinaia. Siamo presenti negli aeroporti principali, come il JFK di New York ed il Los Angeles International Airport, ma anche nelle città più grandi e frequentate, ovviamente nella capitale Washington e poi, tra le altre, Chicago e Miami.

    Guidare negli Stati Uniti

    United States

    Strade larghe e lunghissime, senza una curva, e autostrade a sei o otto corsie per senso di marcia; il sogno di ogni automobilista si avvera negli Stati Uniti. Ma anche il peggiore incubo: nelle metropoli il traffico può essere paralizzato o impazzito, a seconda dell’orario.

    Sia però che abbiate fretta perché con la vostra auto a noleggio dovete andare a Houston, in Texas, per una riunione di lavoro, o che siate in viaggio verso le spiagge assolate di Miami, le principali regole della strada non cambiano molto. Vediamole.

    Obblighi e divieti possono variare a seconda dello stato in cui vi trovate, ma on the road i limiti di velocità vanno sempre rispettati alla lettera; le multe sono molto salate, in certi casi si rischia anche di essere arrestati. In generale, nelle città non si possono superare le 25-35 miglia orarie (circa 40-55 km/h), sulle autostrade le 65-70 miglia (circa 104-112 km/h).

    Altre norme generali che possono esservi utili quando guidate negli Stati Uniti: allacciate sempre le cinture di sicurezza; è vietato superare un autobus che si è fermato per far scendere o salire i passeggeri; in autostrada si può superare a destra.

    E ancora ai semafori si può svoltare a destra anche con il rosso, sempre che la strada sia libera e non vi sia un divieto esplicito. Vi basterà portare con voi la patente italiana, anche se è consigliabile avere anche la patente internazionale di guida conforme alla Convenzione di Ginevra del 1949. 

    Una breve guida sugli Stati Uniti

    United StatesUn giorno si può essere soli nel deserto, quello dopo catapultati nel traffico impazzito, immersi nella folla, gomito a gomito con gente di corsa; oppure trovarsi ad ammirare un romantico tramonto a Key West, Florida, e poi invece scatenarsi a ritmo di jazz nei locali di New Orleans, Louisiana.

    Arrivare ed entrare negli Stati Uniti può essere un po’ laborioso per alcuni aspetti, come l’ottenimento dell’autorizzazione ESTA nell’ambito del programma “Viaggio senza visto”, i meticolosi controlli antiterrorismo, e il passaggio della dogana.

    Ma dimenticherete presto questi piccoli disagi quando vedrete città e panorami unici e così diversi tra loro che non crederete possano trovarsi in un unico paese. Non esiste un itinerario ideale per visitarlo: il territorio è talmente vasto che va preso a piccole dosi, se si vuole che la medicina statunitense faccia effetto.

    In ogni caso, la formula che spesso viene scelta da chiva in vacanza negli USA– ma anche da chi vi soggiorna per lavoro è quella aria-gomma: si arriva in aereo, coprendo così la distanza maggiore, e poi sul posto ci si muove con un’automobile presa a noleggio.

    Così potete partire da New York, cuore dell’East coast ma anche quel che più lontano ci può essere dall’America tradizionale. Times Square, Central Park e il Chrysler Building sono tappe obbligate dei tour turistici più classici; meritano una visita anche posti forse meno celebri, ma ugualmente bellissimi come la High Line, parco su una ferrovia sopraelevata in disuso nel Meatpacking District; Dumbo, quartiere residenziale di Brooklyn nato da un’area industriale, e la Columbia University.

    Da New York in circa 7 ore di auto potrete arrivare alle cascate del Niagara. Non restateci molto, non c’è tanto da fare o vedere all’infuori del fronte d’acqua lungo 950 metri e alto 55. Dirigetevi piuttosto verso le vicine città istituzionali Boston e Washington, la capitale.

    Nella prima, camminando lungo il Freedom Trail, toccherete i principali luoghi storici della città da dove partì la rivoluzione americana; nella capitale, invece, potrete posare per una foto fuori dalla White House, simbolo del potere politico nel mondo occidentale.  

    Da nord spostatevi verso sud, alla volta del “sunny state”, la Florida. Qui sono il sole e le immense spiagge sull’oceano Atlantico a fare la parte del leone. Basti ricordare che qui ci sono Miami, patria della tintarella made in USA; Orlando, con i suoi parchi a tema, Disney World su tutti; ma anche Cape Canaveral, patria dell’esplorazione spaziale.

    Spostandoci dalla costa atlantica a quella pacifica, magari macinando chilometri e chilometri anche sulla celebre Route 66, si arriva a Los Angeles. Palme, grattacieli, ville di Beverly Hills, e poi la mitica Hollywood: troverete tutto qui. Spostatevi verso est, in Arizona, se volete restare a bocca aperta davanti al Gran Canyon ed alla Monument Valley.

    A nord, nello Utah, ammirerete la maestosità della natura americana nei parchi nazionali di Brice Canyon e Zion. Lì vicina – a circa 260 chilometri - c’è Las Vegas, in Nevada, capitale mondiale del gioco d’azzardo e delle notti brave.

    Come dimenticare la colonna portante della West Coast, la California. Qui convivono il Parco nazionale di Yosemite e le mitiche colline di San Francisco.

    Poi ritornando negli Stati Uniti una seconda volta potrete vedere Seattle e l’Alaska, New Orleans e Atlanta, Dallas e St. Louis.